menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine repertorio

Immagine repertorio

L'aria di Milano torna irrespirabile: ancora valori di Pm10 oltre la soglia

Le concentrazioni di inquinanti sono salite oltre la soglia di 50 microgrammi per metro cubo

È tornata irrespirabile l'aria di Milano. Nella giornata di mercoledì 22 gennaio le centraline dell'Arpa hanno registrato concentrazioni di polveri sottili sopra i limiti (fissati a 50 microgrammi per metro cubo); la media di Pm10 calcolata all'ombra della madonnina è stata di 56.5 µg/m³, superiore a quella di martedì (48.9).

La presenza di polveri sottili, comunque, non è uniforme e varia in base alle zone della città: 60 in viale Marche, 49 a Città Studi, 64 µg/m³ in via Senato, 43 al Verziere. La situazione non è migliore all'esterno della città: a Limito di Pioltello sono stati registrati 72 µg/m³ e 65 a Magenta, meglio a Turbigo e Cassano d'Adda (rispettivamente 46 e 53).

Per il momento non è attivo nessun "blocco del traffico" previsto dal Protocollo aria di Regione Lombardia: il primo stop scatta dopo cinque giorni con concentrazioni di polveri sottile oltre la soglia. Per i prossimi giorni, comunque, i meteorologi non prevedono perturbazioni in grado di disperdere gli agenti inquinanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Coronavirus

Che fine farà lo smart working a Milano dopo la pandemia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento