rotate-mobile
Inquinamento

Il vento pulisce l'aria di Milano, la città torna a respirare: polveri sottili sotto la soglia

Il vento ha spazzato via quasi la metà degli agenti inquinanti presenti nell'aria: i dati

Il vento ha ripulito l'aria di Milano. Nella giornata di mercoledì 26 febbraio le centraline dell'Arpa hanno registrato concentrazioni di polveri sottili entro i limiti (fissati a 50 microgrammi per metro cubo), la media di Pm10 calcolata all'ombra della Madonnina è stata di 39.5 µg/m³ (martedì era 69.3).

La presenza di polveri sottili, comunque, non è uniforme e varia in base alle zone della città: 43 in viale Marche, 42 in Città Studi, 44 µg/m³ in via Senato, 41 al Verziere. Questa, invece, la situazione fotografata all'esterno della città: a Limito di Pioltello sono stati registrati 34 µg/m³, 39 a Cassano d'Adda, mentre a Turbigo le centraline hanno rilevato 29 microgrammi per metro cubo, 44 a Magenta.

Per il momento non è attivo nessun 'blocco del traffico' previsto dal Protocollo aria di Regione Lombardia: il primo stop scatta dopo cinque giorni con concentrazioni di polveri sottile oltre la soglia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il vento pulisce l'aria di Milano, la città torna a respirare: polveri sottili sotto la soglia

MilanoToday è in caricamento