Inchiesta sui 49 mln della Lega, interrogato il commercialista del Carroccio Andrea Manzoni

L'uomo è indagato davanti al pubblico ministero di Milano

Repertorio

Andrea Manzoni, uno dei commercialisti di fiducia del Carroccio, è sotto interrogatorio a Milano. Indagato nel caso Lombardia Film Commission, l'ex revisore contabile del partito, il 3 settembre si trova nell'ufficio del procuratore aggiunto Eugenio Fusco e sta rispondendo alle domande di inquirenti e investigatori.

L'inchiesta milanese su una presunta compravendita gonfiata di un immobile per la Lfc, che era presieduta da Alberto Di Rubba, altro ex revisore contabile della Lega, viene svolta parallelamente a quella dei pubblici ministeri di Genova sui 49 milioni di euro di rimborsi del Carroccio spariti.

Manzoni, 41enne difeso dall'avvocato Piermaria Corso, si è presentato nell'ufficio al quarto piano della procura poco dopo le 9 per essere sentito, dopo che accusa e difesa nei giorni scorsi avevano concordato l'audizione.

Nell'inchiesta del nucleo di polizia economico finanziaria della guardia di finanza, coordinata dall'aggiunto Fusco e dal pm Stefano Civardi, tra i reati contestati agli indagati (tra i quali figura il commercialista Michele Scillieri nel cui studio venne registrata la 'Lega per Salvini premier'), a vario titolo, figurano il peculato, la turbata libertà nel procedimento di scelta del contraente, la sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e l'estorsione di cui è accusato Luca Sostegni, il presunto prestanome dei commercialisti che è stato fermato a luglio. Interrogato in carcere in queste settimane sta collaborando con gli inquirenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Torna su
MilanoToday è in caricamento