rotate-mobile
Attualità

Inchiesta sui 49 mln della Lega, interrogato il commercialista del Carroccio Andrea Manzoni

L'uomo è indagato davanti al pubblico ministero di Milano

Andrea Manzoni, uno dei commercialisti di fiducia del Carroccio, è sotto interrogatorio a Milano. Indagato nel caso Lombardia Film Commission, l'ex revisore contabile del partito, il 3 settembre si trova nell'ufficio del procuratore aggiunto Eugenio Fusco e sta rispondendo alle domande di inquirenti e investigatori.

L'inchiesta milanese su una presunta compravendita gonfiata di un immobile per la Lfc, che era presieduta da Alberto Di Rubba, altro ex revisore contabile della Lega, viene svolta parallelamente a quella dei pubblici ministeri di Genova sui 49 milioni di euro di rimborsi del Carroccio spariti.

Manzoni, 41enne difeso dall'avvocato Piermaria Corso, si è presentato nell'ufficio al quarto piano della procura poco dopo le 9 per essere sentito, dopo che accusa e difesa nei giorni scorsi avevano concordato l'audizione.

Nell'inchiesta del nucleo di polizia economico finanziaria della guardia di finanza, coordinata dall'aggiunto Fusco e dal pm Stefano Civardi, tra i reati contestati agli indagati (tra i quali figura il commercialista Michele Scillieri nel cui studio venne registrata la 'Lega per Salvini premier'), a vario titolo, figurano il peculato, la turbata libertà nel procedimento di scelta del contraente, la sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e l'estorsione di cui è accusato Luca Sostegni, il presunto prestanome dei commercialisti che è stato fermato a luglio. Interrogato in carcere in queste settimane sta collaborando con gli inquirenti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta sui 49 mln della Lega, interrogato il commercialista del Carroccio Andrea Manzoni

MilanoToday è in caricamento