rotate-mobile
Attualità Via Olgettina Milano, 60

Miracolo al San Raffaele, malformazione corretta in utero: prima volta in Europa

L'intervento è stato eseguito su una gestante al quinto mese

Un intervento chirurgico mai realizzato prima in Europa ha permesso a un'équipe di ginecologi e neurochirurghi dell'Ospedale San Raffaele di Milano di correggere la spina bifida di un feto. In poco più di due ore, attraverso una tecnica a ridotta invasività, i medici sono riusciti a eliminare il difetto neonatale, dovuto alla chiusura incompleta di una o più vertebre e risultante in una malformazione del midollo spinale.

La madre del bambino, a cui la malformazione era stata diagnosticata alla 19esima settimana di gestazione, era al quinto mese di gravidanza. Dopo l'intervento, che grazie alla metodologia utilizzata ha minimizzato la possibilità di traumi all'utero e al feto, la donna è in buone condizioni di salute ed è già stata dimessa dall'ospedale. I medici, comunque, la seguiranno e controlleranno fino al momento del parto.

Il team di dottori - coordinato dal primario di Ginecologia e Ostetricia, Massimo Candiani e dal primario di Neurochirurgia, Pietro Mortini - è entrato nel sacco amniotico attraverso un'unica e piccola incisione dell'utero per correggere la malformazione attraverso tecniche di micro-neurochirurgia molto avanzati, che hanno permesso di unire le vertebre separate a causa del difetto congenito.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miracolo al San Raffaele, malformazione corretta in utero: prima volta in Europa

MilanoToday è in caricamento