rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Tour per la città / Isola / Via Pietro Borsieri

Isola, il quartiere della gentrificazione e della movida green

Non solo Bosco Verticale, Isola è ancora oggi una delle zone in più fermento della città di Milano

Come si vive nel quartiere Isola di Milano? E cosa c'è da vedere? Oltre alla consigliatissima passeggiata per le vie del quartiere, per rispondere a queste domande può essere utile consultare la descrizione che l'agenzia di promozione ufficiale della città di Milano offre di Isola.

Il quartiere Isola di Milano

Dove un tempo c’era la Ligera, ora c’è il Bosco Verticale. Fino agli anni ’70 era il regno degli scassinatori della Ligera, la malavita milanese. Poi a partire dagli anni ’80 i centri sociali di Pergola e Garigliano hanno cominciato ad attirare giovani in quartiere. Negli anni ’90, l'Isola è già fra i quartieri più hip della città. Quindi la gentrificazione e la trasformazione urbana, imponente negli anni ’00 e ’10, che ha aperto il quartiere al verde e alla Milano del futuro.

Attualmente, in poche centinaia di metri convivono le torri avveniristiche che hanno cambiato lo skyline meneghino e i negozi e le piazze dove la Milano delle subculture si riproduce secondo codici e ambienti sempre nuovi. Un quartiere di giovani creativi e famiglie alternative dove abbracciare nuove tendenze, passare il tempo libero ed essere protagonisti del cambiamento in città. Per arrivarci con i mezzi pubblici si può usare la metro - M3 Zara, M5 Isola, M2/M5 e Passante Garibaldi FS (uscite di via Pepe) - ma anche autobus e tram.

Tra i posti caratteristici segnalati da YesMilano, ci sono Piazzale Archinto, di recente interamente pedonalizzato e messo a verde con aree giochi per bambini con bar caratteristici e rumorosi, e Piazza Minniti, la piazza del mercato appena colorata dall’urbanismo tattico, che è il cuore dell’Isola. Da lì si diramano strade come via Borsieri ricolme di circoli, pizzerie, kebab, trattorie, ristoranti e umanità varia che invariabilmente passa da questa piazza che ospita il grande mercato settimanale del sabato.

Cosa offre il quartiere Isola?

Isola è il posto giusto per andare a prendere l'aperitivo in bar atmosferici, ascoltare un concerto jazz o uscire fuori a cena nel quartiere serale più amato dalle e dai milanesi insieme ai Navigli, magari arrivando col Bikemi dal Cavalcavia Bussa.

Ad Isola c'è il Bosco Verticale, uno dei capolavori architettonici del secolo. Un grattacielo che però è anche un bosco. Non solo un edificio, ma anche il simbolo concreto che un'altra idea di città, più sostenibile, più verde, più innovativa, è possibile. Il bello? Tornare in ogni stagione e osservare le piante che cambiano colore seguendo il ritmo delle stagioni.

Dal Bosco Verticale è un attimo arrivare alla Casa della Memoria. Un edificio di mattoni rossi, che già da fuori è interessante perché i mattoni stessi, in varie tonalità, compongono i volti di personaggi e momenti che sono stati rilevanti per la storia della Resistenza e dell’avanzamento della democrazia a Milano e in Italia.

Il guerrilla gardening è sorto per la prima volta in questo quartiere grazie ai giardini autogestiti di Archinto e Pepe negli anni zero. Lo spirito ecoattivo del quartiere è vivo all’Isola del Pepe Verde, un vero community garden con capanne, aiuole, alberi e attività gestite da un’associazione di abitanti del quartiere.

Isola è il luogo dove partecipare alle attività di una delle tante associazioni attive fra via Confalonieri e via de Castillia, con le nuove aree verdi e i giardini ben attrezzati per i bambini, fra caffè e poké. Si segnalano Ciclobby e la Ciclofficina di via de Castillia 26 gestita dall'associazione +bc, che annovera molti veterani di Critical Mass. Un laboratorio dove chiunque può imparare a ripararsi la bici, ché questo è un quartiere con coscienza ecologista, dove la gente ama spostarsi in bicicletta.

Per visitare Stecca3: un edificio di proprietà del Comune di Milano di circa 760 mq, gestito dalla rete di associazioni ADA Stecca- Associazione di Associazioni Stecca degli Artigiani. Un'architettura contemporanea, che si colloca sulla soglia tra il nucleo storico dell'Isola e il nuovo parco Bam Biblioteca degli Alberi. La Stecca3 è un centro socio-culturale, uno spazio ibrido che offre un crossover di contenuti, apre ad una pluralità di popolazioni ed usi, propone nuovi format culturali e momenti di aggregazione, tenta di coniugare innovazione ed inclusione sociale.

La rete di associazioni opera in 5 ambiti d’intervento: urbanistica/architettura partecipata, arte, artigianato ed inclusione, culture della mobilità sostenibile e della sostenibilità ambientale, multiculture e integrazione, performing art e danza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isola, il quartiere della gentrificazione e della movida green

MilanoToday è in caricamento