rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Attualità Corvetto / Via Fabio Massimo

Piscina, area concerti, campi da padel: così un angolo di Milano rinasce dal degrado

Al via i lavori nell'ex Karma. Il nuovo polo sarà pronto entro l'estate prossima

Lo sport e la musica per rinascere dal degrado e dall'abbandono. Partiranno a giorni i lavori di demolizione del fabbricato che fino al 2017 ha ospitato la discoteca "Karma-Borgo del tempo perso" in via Fabio Massimo, a Porto di Mare. L'apertura dei cantieri, annunciata domenica da palazzo Marino, segna l'avvio del progetto della società "SocialMusicCity", che nel luglio scorso si è aggiudicata il bando pubblico per la concessione in diritto di superficie per 30 anni dell’intera area, che copre una superficie di circa 30mila metri quadrati.

Così rinasce l'ex Karma

"Si tratta di interventi che trasformeranno strutture ammalorate e in disuso, quelle che ospitavano la sala da ballo con le sue pertinenze esterne, in un complesso multidisciplinare che asseconda e potenzia la vocazione della zona come ‘Parco della musica’ e che comprenderà una tensostruttura per eventi e concerti, spazi per la didattica utilizzabili anche come camerini per gli artisti coinvolti negli spettacoli, la realizzazione di una piscina dotata di anfiteatro urbano all’aperto, circa 3700 metri quadrati, adatto per ospitare eventi culturali, campi da padel con relativi spogliatoi, una grande piazza da cui si dipanano le funzioni principali del nuovo complesso adatta ad ospitare eventi", hanno spiegato dal comune in una nota. 

E non è tutto. Perché nel nuovo polo ci saranno anche un’area espositiva di circa 600 metri quadrati in concessione a Coldiretti, per la realizzazione del suo mercato, e un’area verde alberata grazie alla posa di nuove piante, in particolare tigli, oltre a zone a prato e siepi. "Rispetto all’idea originaria - ha chiarito palazzo Marino - i circa 200 posti auto previsti non saranno più concentrati in un unico parcheggio ma, per maggiore comodità e funzionalità, disseminati nell’area".

La fase di demolizione, che partirà nei prossimi giorni, durerà circa un mese. Poi - ha concluso il comune - sarà la volta delle "nuove realizzazioni, divise per lotti: il primo si concentrerà sulla tensostruttura per arrivare poi al parco, ai campi da padel e alla piscina". L'obiettivo è inaugurare tutto entro la prossima estate. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piscina, area concerti, campi da padel: così un angolo di Milano rinasce dal degrado

MilanoToday è in caricamento