rotate-mobile
Venerdì, 19 Agosto 2022
Attualità

Lavori in metro a Milano: come cambia la M1, quali fermate sono chiuse

Lavori sulla rossa dal 13 al 21 agosto. I dettagli

Lavori in vista per la metro rossa di Milano. Da sabato 13 a domenica 21 agosto, ha fatto sapere Atm, sono infatti "previsti interventi di rinforzo strutturale tra la banchina e la galleria nella stazione di Amendola". È la stessa società di Foro Bonaparte a spiegare che si tratta di "un’attività di manutenzione preventiva per salvaguardare lo stato delle infrastrutture". 

Per permettere l'apertura del cantiere verrà chiusa la tratta tra Pagano e Lotto, con la circolazione della M1 che sarà quindi sospesa in tutte le stazioni intermedie. "I viaggiatori - si legge in una nota della società che gestisce il trasporto pubblico sotto la Madonnina - da Lotto potranno utilizzare la linea M5 per il centro città cambiando a Garibaldi con M2 o a Zara con M3. Saranno potenziate le frequenze della linea M5 con treni ogni 3 minuti. Si ricorda - ha sottolineato Atm - che dalle stazioni di Amendola M1 e Buonarroti M1 è possibile raggiungere a piedi in poco tempo rispettivamente le stazioni di Lotto, 9 minuti, e Wagner, 5 minuti". Nella tratta non coperta dalla metro saranno comunque attivi gli autobus sostitutivi. 

Chiude anche parte della verde: come cambia la M2

Ma che lavori verranno effettuati ad Amendola? "Nello specifico gli interventi riguarderanno il rinforzamento di due travi già esistenti, dopo i lavori di impermeabilizzazione già effettuati nell’estate 2021, e l’inserimento di altre due nuove, per rendere la struttura della galleria ancora più robusta", ha chiarito la società. 
 
"Il cantiere prenderà il via all’alba di sabato 13 agosto: 30 tra tecnici e operai lavoreranno 24 ore su 24 per terminare in 9 giorni gli interventi, utilizzando mezzi operativi speciali. Il punto esatto dove si lavorerà in galleria è all’altezza dell’incrocio tra via Monte Rosa e via Domenichino. Prima della sospensione del servizio si procederà con la realizzazione, nella volta superiore della galleria, delle nicchie necessarie per la posa delle due nuove travi metalliche. Queste, lunghe rispettivamente 8 e 15 metri e dal peso totale di circa 10 tonnellate, verranno trasportate durante gli orari di sospensione del servizio dal deposito di Gallaratese, suddivise ognuna in due tronconi", ha proseguito l'azienda meneghina.
 
"Le due nuove travi sono state appositamente progettate e dimensionate per riuscire a supportare in autonomia i carichi originariamente previsti sulle due già in essere. Successivamente si interverrà rinforzando il giunto strutturale esistente, costituito da una coppia di travi a 'L' in cemento armato: queste verranno opportunamente trattate e protette con un apposito involucro rigido, utile a rinforzarne ulteriormente la struttura dopo gli interventi del giunto strutturale già effettuati l’estate scorsa. Al termine delle attività e dopo aver effettuato i collaudi e le necessarie corse di prova - ha concluso Atm - verrà riaperta la tratta".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori in metro a Milano: come cambia la M1, quali fermate sono chiuse

MilanoToday è in caricamento