Covid, Ricciardi: «Lockdown su Milano. Createvi la vostra "bolla sociale" e state a casa»

Lo scienziato sarebbe favorevole a più drastiche (e mirate) chiusure nel capoluogo lombardo e a Napoli

Epidemia Covid fuori controllo a Milano. Questa, almeno, l'opinione di Walter Ricciardi, consulente del ministero della Salute Roberto Speranza, secondo cui un lockdown sarebbe necessario almeno nel capoluogo lombardo e a Napoli, le aree che attualmente sembrano maggiormente colpite e, per le loro caratteristiche di metropoli, le meno facilmente controllabili.

«Una chiusura mirata di tutte le attività non essenziali, con scuole aperte, attività produttive e fabbriche, ad esempio», ha argomentato Ricciardi intervistato da "Un giorno da pecora" su Radio 1. Per quanto riguarda invece il lockdown generalizzato in Italia, lo stesso scienziato ha affermato: «Credo che non ci sarà e che non sia necessario. Ma per far si che questo non accada entro natale bisogna farne alcuni adesso. Ieri la cancelliera Merkel ha detto una cosa che io credo il ministro Speranza comincerà a dire: state a casa, createvi la vostra bolla sociale».

Secondo Ricciardi, «in questo momento la circolazione del virus è talmente intensa che comportarsi normalmente non è possibile». Quindi, anche in assenza di un lockdown vero e proprio (e imposto), meglio "organizzarsi" in privato: «Fatevi un esame di coscienza e cercate di salvarvi il natale comportandovi così ora. Questo è quello che dovrebbero fare i cittadini», ha concluso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

Torna su
MilanoToday è in caricamento