Leonardo da Vinci: una sua frase come "luminarie natalizie" per la strada che porta al Cenacolo

L'installazione in via Fratelli Ruffini

In via Fratelli Ruffini è stata installata, per Natale, una speciale luminaria dedicata a Leonardo da Vinci, inserita all'interno del palinsesto di “Leonardo 500”, il calendario di eventi che celebrano l’Anniversario della sua scomparsa. L'opera è stata voluta dal promotore culturale Tiziano Corbelli.

L’intenzione è quella di ricordare Leonardo attraverso ciò che di più profondo scrisse, una parte della sua grande opera meno conosciuta. Il Pensiero Luminoso di Leonardo da Vinci è dedicato alle generazioni più giovani, incoraggiate a prendersi cura del proprio percorso esistenziale, attraverso una ricerca vitale e la consapevolezza delle esperienze, della formazione e dell’apprendimento.

«Acquista cosa nella tua gioventù che ristori il danno della tua vecchiezza. E se tu intendi la vecchiezza aver per suo cibo la sapienza, adoprati in tal modo in gioventù, che a tal vecchiezza non manchi il nutrimento». Questa la frase che "accompagna" chi la vede verso il Cenacolo e Santa Maria delle Grazie. L’opera è patrocinata dalla Galleria d’Arte Maggiore di Bologna, è stata realizzata da Antonio Spiezia, artigiano di Napoli, e il montaggio è avvenuto a cura del gruppo Seghieri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’iniziativa è supportata dall’Imprenditore Mario Zavatta del Consorzio Group Service che ha scelto di sostenere il progetto perché rispecchia gli ideali di creatività e genio, spirito del suo consorzio. L’idea nasce dal promotore culturale Tiziano Corbelli che ha già presentato e creato le opere luminarie di Lucio Dalla e Cesare Cremonini a Bologna, di Pino Daniele e Totò a Napoli, nell’intento di dare un contributo all’unità culturale e di intenti del nostro Paese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

Torna su
MilanoToday è in caricamento