menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Milano ci sarà una (grande) manifestazione per chiedere l'approvazione del Ddl Zan

Appuntamento l'8 maggio. Luogo ancora da decidere per la grande affluenza prevista

Milano scende in piazza per il Ddl Zan. Sabato 8 maggio, infatti, in città si terrà una manifestazione organizzata dai "Sentinelli" per chiedere l'approvazione del disegno di legge contro l'omolesbobitransfobia, la misoginia e l'abilismo.

Il motto della mobilitazione è chiaro, chiarissimo: "Il tempo è scaduto". "Approvato alla Camera il 4 novembre, il disegno di legge è fermo da mesi in Senato, ostaggio di un ostruzionismo insopportabile. A più di 25 anni dalla prima proposta di legge, mentre continuano aggressioni e violenze, qualcuno cerca ancora di negare la realtà. Abbiamo già detto e ridetto tutto, spiegato e rispiegato. Non serve un lungo manifesto politico, bastano due parole: tempo scaduto", hanno spiegato "I sentinelli". 

La manifestazione doveva tenersi in piazza Scala, ma con ogni probabilità il luogo sarà cambiato perché l'affluenza prevista è decisamente massiccia, anche dopo l'attenzione sul tema attirata dai vari interventi del rapper Fedez, tra cui l'ultimo sul palco del concerto del Primo maggio. È verosimile che l'evento si terrà tra piazza Duomo, Duca d'Aosta o l'Arco della Pace. 

In piazza è prevista la presenza del papà della legge, il deputato del Pd Alessandro Zan, e del sindaco di Milano, Beppe Sala. Presenti anche personalità del mondo dello spettacolo, che nelle ultime ore stanno inviando ai "Sentinelli" i loro video di adesione. L'ultimo arrivato, in ordine di tempo, porta la firma di Loredana Bertè. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Cannabis (light) gratis con Isee fino a 40.000 euro

  • Sport

    Tanto col calcio vale tutto

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento