menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

25 aprile, presidio in piazza Castello: c'è il sì del prefetto

La festa della Liberazione torna (relativamente) in presenza: in piazza solo le delegazioni delle associazioni. E la Scala trasmetterà in streaming le variazioni su "Bella Ciao"

Si torna a celebrare il 25 aprile in pubblico, ma soltanto con un presidio in piazza Castello. Lo ha stabilito il comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica autorizzando l'iniziativa proposta dall'Anpi per le tre del pomeriggio di domenica prossima.

Nel 2020, il 25 aprile cadeva in pieno lockdown "duro" e manifestazioni pubbliche assolutamente vietata per via della pandemia covid. Quest'anno la Lombardia è in zona arancione e comunque, già da tempo, le manifestazioni sono permesse seppure con regole rigide anti assembramento. Il prefetto Renato Saccone e il questore Giuseppe Petronzi hanno valutato la proposta dell'Anpi e l'hanno ritenuta ragionevole.

Manifestazione in streaming

L'appuntamento è dunque alle tre del pomeriggio. La manifestazione verrà trasmessa in streaming e, in presenza, ci saranno soltanto le delegazioni di alcune associazioni antifasciste e di partigiani. Interverranno il presidente provinciale di Anpi Roberto Cenati e poi Maria Pia Garavaglia (presidente dell'Anpc, associazione partigiani cristiani), Gianfranco Pagliarulo (presidente nazionale dell'Anpi) e Dario Venegoni (presidente dell'Aned, associazione deportati). Vi saranno anche letture sulla Resistenza di Renato Sarti.

Confermate anche altre cerimonie in presenza: il sindaco di Milano, Beppe Sala, sarà in Loggia dei Mercanti e, durante la mattinata, verranno come da tradizione deposte corone d'alloro sulle targhe cittadine dedicate ai partigiani caduti durante la Liberazione. Altre cerimonie istituzionali saranno alle nove di mattina al cimitero del Commonwealth del Parco di Trenno (sarà presente l'assessore alla partecipazione Lorenzo Lipparini) e alle nove e mezza in piazzale Loreto presso il Monumento dedicato ai 15 martiri.

Variazioni di "Bella Ciao" in streaming dal Teatro alla Scala

Intanto il Teatro alla Scala ha organizzato un concerto in streaming con l'esecuzione di "Suite in dieci movimenti su Bella Ciao", una composizione commissionata dalla sezione Anpi del teatro a Enrico Gabrielli, polistrumentista e compositore di formazione classica, ex membro degli Afterhours. Il concerto è già stato registrato dai musicisti della Scala e dell'Accademia, per la direzione di Francesco Muraca, e verrà trasmesso sul sito del teatro e sui canali social il 25 aprile 2021 alle 18.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento