Attualità

Comi tra i 63 a processo a Milano per presunte tangenti 'Mensa dei poveri'

Oltre all'ex eurodeputata di FI, imputati l'ex consigliere comunale milanese, Pietro Tatarella, e il consigliere lombardo, Fabio Altitonante, entrambi dello stesso partito

Oltre 60 persone sono state mandate a processo a Milano nell'ambito dell'inchiesta 'Mensa dei poveri' sul presunto sistema di tangenti e finanziamenti illeciti in Lombardia. A deciderlo il giudice per le indagini preliminari Natalia Imarisio.

Tra gli imputati anche l'ex  eurodeputata di Fratelli d'Italia, Lara Comi, l'ex vicecoordinatore lombardo 'azzurro' ed ex consigliere comunale milanese, Pietro Tatarella e il consigliere lombardo e collega di partito, Fabio Altitonante. Il processo inizierà il 18 novembre davanti alla sesta sezione penale del Tribunale.

Più di un centinaio di persone hanno scelto il rito ordinario nel procedimento a loro carico partito da quattro filoni dell'indagine che li vede accusati di un presunto giro di mazzette, nomine pilotate, finanziamenti illeciti e appalti nella nostra Regione. Imputato anche l'ex coordinatore di Forza Italia a Varese Nino Caianiello, considerato il 'burattinaio' del sistema.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comi tra i 63 a processo a Milano per presunte tangenti 'Mensa dei poveri'

MilanoToday è in caricamento