Attualità Lambrate / Via Rombon

Come sarà il nuovo mercato coperto di Milano

Il mercato comunale di via Rombon affidato a Sogemi. Il piano per il rilancio

Dall'abbandono alla rinascita. Nuova vita in arrivo per il mercato comunale coperto di via Rombon, che palazzo Marino ha affidato in concessione a Sogemi, la stessa società che si occupa dell'Ortomercato. L'obiettivo, si legge in una nota dell'amministrazione, è "dar vita a una nuova e più moderna realtà di vendita polifunzionale a disposizione della città, del quartiere e dei nuovi stili di vita e alimentari dei milanesi".

"Si punterà sul settore del fresco e del freschissimo, oltre a sperimentare nuovi modelli distributivi e logistici capaci di valorizzare?la filiera dell’ultimo miglio per rilanciare" la struttura, ha sottolineato ancora il comune, ammettendo come il mercato si trovi "attualmente in condizione di degrado a causa della progressiva cessazione delle attività commerciali e delle conseguenti carenze manutentive". 

Ad oggi, infatti, è aperto un solo operatore commerciale al piano terra e quattro operatori che hanno in assegnazione le cantine al piano interrato concesse ad uso deposito. "Grazie all’intervento di Sogemi l’immobile sarà oggetto di una totale riqualificazione strutturale, impiantistica e funzionale?che punterà alla realizzazione di?un mercato alimentare focalizzato sul 'fresco' e sul 'freschissimo' grazie a una significativa riorganizzazione delle superfici di vendita che alternerà spazi fissi ad espositori temporanei", ha spiegato ancora il comune. 

Si tratta di "un progetto che vuole introdurre in maniera sperimentale un modello di sinergia tra l’attività tipica e prevalente dei mercati, vendita all’ingrosso, e l’attività di vendita al dettaglio dei mercati coperti. Una riqualificazione che favorirà la complementarietà tra attività di vendita e somministrazione con spazi idonei a ospitare attività culturali, ricreative e aggregative. Una sinergia tra la gestione del fabbricato e la piazza circostante che avrà l’obiettivo di riportare tale realtà al centro della vita sociale, aggregativa e culturale del quartiere", hanno proseguito da palazzo Marino.

L'investimento previsto da Sogemi è di oltre 1,6 milioni di euro, con l'immobile che resterà di proprietà del comune ma sarà dato in concessione alla società per i prossimi 20 anni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come sarà il nuovo mercato coperto di Milano

MilanoToday è in caricamento