menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un treno della Lilla (foto pippoantonic/Instagram)

Un treno della Lilla (foto pippoantonic/Instagram)

Foreste d'autunno e prati con margherite: così la M5 si prepara a essere foderata di pubblicità

Sono i nuovi formati pubblicitari che avvolgeranno letteralmente i potenziali clienti

Un tappeto di foglie rosse e arancioni e sulle pareti le chiome degli alberi in autunno, oppure un prato verde punteggiato di margherite e sulle pareti un tripudio di fiori rosa, e infine un magico paesaggio invernale. Sono i vagoni della Metro M5 "Lilla" di Milano che nei giorni scorsi si sono letteralmente trasformati. Non è una installazione fine a sé stessa, anzi. L'obiettivo? Dimostrare che le superfici interne dei treni possono diventare una grande pubblicità , quindi convincere le aziende a foderarli di réclame.

Il 18 novembre, infatti, sono stati presentati ai possibili investitori i primi test: i convogli a tema che in questi giorni stanno circolando sulla linea M5. Vagoni che offrono una pubblicità "immersiva" che avvolge letteralmente i passeggeri che non sono altro che i potenziali clienti.

Pubblicità sulla M5: le fermate sponsorizzate

Non è la prima sperimentazione di questo genere sulla Lilla: nel 2015 sono scattate le sponsorizzazioni delle fermate e attualmente sono sei le stazioni con un brand vicino al loro nome.

Ma le pubblicità sui mezzi pubblici non sono una vera e propria novità, anzi. Da anni l'azienda che gestisce la raccolta pubblicitaria per Atm fodera (letteralmente) i tram e i bus di Milano.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento