Mega stazione metro M4 di Segrate Porta Est, altri 400mila euro per la fattibilità

Lo scorso 16 luglio il progetto si era aggiudicato un cofinanziamento dell’Unione europea nell’ambito del programma “CEF ‐ Connecting Europe Facility ‐ 2019 CEF Transport MAP call” per oltre 1 milione e 250mila euro

Un centro Westfield, che doveva sorgere in zona (repertorio)

Uno stanziamento di 400.000 euro per finanziare la seconda fase del progetto di fattibilità tecnica ed economica del nodo di interscambio 'Hub metropolitano Segrate Porta Est Milano – Prolungamento M4 a est di Linate'. Lo prevede una delibera approvata dalla Giunta regionale delle scorse ore su proposta dell’assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi. Ne dà notizia il Pirellone. 

“Stanziamo - spiega Terzi - 400mila euro sul milione di euro necessario per completare questa fase progettuale da affidare a Metropolitane Milanesi Spa. A questi si aggiungono i 110mila euro precedentemente stanziati per lo studio di fattibilità. Il progetto valuterà le modalità migliori per riqualificare il trasporto pubblico nell’est milanese. In accordo con gli altri soggetti in campo, intendiamo quindi completare la redazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica di tutto l’Hub metropolitano Segrate Porta Est Milano comprensivo del prolungamento della linea M4 a est di Linate, compiendo un ulteriore passo in avanti nella direzione giusta”.

“L’obiettivo - prosegue Terzi - è realizzare una stazione di Porta per l’Alta Velocità ferroviaria, in analogia a Milano-Rogoredo e Rho-Fiera, che possa servire l’asse ferroviario ad est di Milano. La linea AV Milano-Brescia è una realtà, la sua prosecuzione verso Venezia lo sarà nei prossimi anni con i lavori sulla tratta Brescia-Verona. Il nuovo Hub metropolitano di Segrate Porta Est, in sostituzione dell’attuale fermata ferroviaria di Segrate, si candida a diventare un nodo di interscambio tra treni suburbani, treni a lunga percorrenza, treni ad Alta Velocità e trasporto pubblico locale. In quest’ottica è determinante prevedere il prolungamento della M4 tra Linate e Segrate. Il tutto dovrà integrarsi con le trasformazioni urbanistiche previste nella zona, attraverso un efficientamento anche della mobilità stradale e ciclopedonale. Un lavoro rilevante che andrà a potenziare l’accessibilità dell’aeroporto di Linate, uno dei principali scali a livello nazionale”.

La delibera approva lo schema di accordo tra Regione Lombardia, Città Metropolitana di Milano, Comune di Milano, Comune di Segrate, Sea S.p.a., Westfield Milan S.p.a. per il finanziamento e l’affidamento a MM S.p.a. dell’incarico di redazione della seconda fase del progetto di fattibilità tecnica ed economica dell’Hub metropolitano Segrate Porta Est Milano – Prolungamento M4 a est di Linate. Lo scorso 16 luglio il progetto si è aggiudicato un cofinanziamento dell’Unione europea nell’ambito del programma “CEF ‐ Connecting Europe Facility ‐ 2019 CEF Transport MAP call” per un importo pari a 1.250.500 euro. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

  • Milano diventa città "smoke free": sigarette all'aperto vietate, si fuma solo in 'luoghi isolati'

Torna su
MilanoToday è in caricamento