menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Milano, metropolitana M5 prolungata fino a Bareggio: il progetto di fattibilità

Si lavora per dare finalmente una risposta ai problemi di mobilità che da decenni affliggono Bareggio

Il sogno della metropolitana a Bareggio (Milano) non è più un miraggio. Esiste infatti un progetto di fattibilità e si è aperto un tavolo tra gli enti interessati. In questo senso, il sindaco Linda Colombo è al lavoro per far sì che l'iter vada avanti per dare finalmente una risposta ai problemi di mobilità che da decenni affliggono Bareggio.

“Durante un incontro con Città Metropolitana e Metropolitana Milanese - ha spiegato il sindaco - ci sono state presentate sei ipotesi di prolungamento della M5, che ha attualmente il suo capolinea a San Siro. Tra queste, la più interessante per noi è quella che prevede una tranvia lungo lo Scolmatore”. Non è percorribile, invece, l'ipotesi interramento: “Sarebbe possibile fino a San Pietro, nei pressi del Lidl. Poi - ha fatto sapere il sindaco Colombo - per la “strettoia” che c'è sulla statale tra San Pietro e San Martino, a causa del fatto che non è mai stata realizzata la variante alla ex statale 11, ci hanno fatto sapere che non si potrebbe proseguire. Quindi, in base a questa ipotesi, noi rimarremmo tagliati fuori”.

Dagli studi effettuati, i bareggesi sarebbero coloro che più beneficerebbero della metropolitana: “In rapporto alla popolazione, siamo quelli che utilizzano di più l'auto per andare a Milano. Il 67% dei bareggesi (contro il 62% di Cornaredo) che devono raggiungere il capoluogo, infatti, va in macchina. Questo perché - ha sottolineato Colombo - siamo il Comune meno servito dai mezzi pubblici”. “Con i miei colleghi di Settimo e Cornaredo - ha concluso il sindaco - ci stiamo organizzando per incontrarci e discutere insieme del progetto per arrivare al prossimo tavolo con una proposta condivisa”.

La metropolitana fino al Magentino

Il tema del prolungamento della metropolitana fino al Magentino, del quale si parla da circa 40 anni ma che, prima d'ora, non è mai stato tradotto in nulla di concreto a livello progettuale, è nuovamente tornato d'attualità nel 2018 dopo un ordine del giorno presentato in Regione dal consigliere regionale e comunale Silvia Scurati (Lega), approvato all'unanimità, che ha chiesto di individuare risorse per lo studio di fattibilità del progetto.

L'ordine del giorno è stato poi inserito formalmente nell'accordo di programma sottoscritto tra Regione Lombardia e Comune di Milano, stipulato a fine 2018, per la redazione e il finanziamento della prima fase del progetto. “Mi sono fatta portavoce - ha dichiarato il consigliere Scurati - e continuerò a farlo, di una delle esigenze più sentite dal territorio. I Comuni lungo la ex statale 11, Bareggio in particolare, sono tra i più congestionati dal traffico e questo causa problemi, oltre che a livello viabilistico, anche di inquinamento”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

È stato creato un giardino zen in pieno centro a Milano

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento