menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ecco le migliori pasticcerie di Milano: la guida "Pasticcerie 2021" del Gambero Rosso

La metà delle migliori pasticcerie della Lombardia sono tra Milano e hinterland: l'elenco

Milano si conferma ancora una volta tra le capitali del gusto. La guida “Pasticceri e Pasticcerie 2021” del Gambero Rosso ha assegnato "tre torte", simbolo di eccellenza, a tre boutique del dolce della metropoli. Un vero e proprio dominio quello della città: la metà delle migliori pasticcerie lombarde, infatti, si trovano proprio all'ombra della Madonnina.

L'emergenza coronavirus ha segnato anche il mondo dei dolci e gli stessi esperti hanno constatato che diverse realtà sono state costrette a chiudere i battenti a causa della crisi. Non solo, il lockdown ha definitivamente dimostrato l’importanza della comunicazione digitale, ha convinto i più restii ad aggiornare siti, organizzare al meglio la vendita on line, elaborare box per asporto e delivery. Tanti cambiamenti e tante novità. E tra queste una è tutta meneghina: una delle new entry milanesi è stata insignita del premio "Novità dell'anno".

"Il Gambero Rosso è da sempre attento ai maestri impegnati nell’utilizzo e nella trasformazione dei prodotti eccellenti del nostro Paese — ha spiegato Paolo Cuccia, presidente di Gambero Rosso —. In quest’annus horribilis per il mondo, sentiamo ancora di più la necessità di essere al fianco dei grandi professionisti soprattutto per supportarli nella fase del rilancio con il contributo multimediale, promozionale e formativo della piattaforma Gambero Rosso".

Le migliori pasticcerie di Milano: l'elenco

Besuschio

Besuschio-3

Besuschio –  Piazza Guglielmo Marconi 59, Abbiategrasso 

Besuschio è una delle certezze all'interno della guida del Gambero Rosso. La boutique del dolce di Piazza Guglielmo Marconi ad Abbiategrasso è stata premiata (ancora una volta) con le tre torte.

La pasticceria ha aperto i battenti nel 1845 ed è stata tramandata da padre in figlio per sei generazioni, sempre "alla ricerca del dolce che sapesse meglio interpretare lo spirito del tempo", spiegano i titolari sul loro sito web. L'avventura della famiglia è iniziata con Ambrogio, poi è stata la volta di Emilio, Giulio, Attilio e ora Andrea affiancato da Giacomo.

Ernst K Knam

knam

Pasticceria Knam – via Augusto Anfossi 10, Milano

Anche quest'anno si è aggiudicata le tre torte del Gambero Rosso la pasticceria Knam del “re del cioccolato”. L'avventura di Knam all'ombra della Madonnina è iniziata nel 1992 quando il pasticcere — tedesco di nascita e milanese d'adozione — ha aperto la sua storica pasticceria in via Anfossi, un traguardo arrivato dopo numerosi anni passati nelle cucine dei più grandi ristoranti stellati e di prestigio del mondo (tra cui Gualtiero Marchesi). E grazie al negozio nella zona Est della città Knam si è conquistato la fama di maitre chocolatier.

Fusto Milano

Fusco-2

Pasticceria Fusco - Via Amilcare Ponchielli 3, Milano

In questo anno horribilis la pasticceria Fusco si è guadagnata per la prima volta il riconoscimento "tre torte" del Gambero Rosso. Non solo, è stata insignita anche del premio "Novità dell'anno".

Il merito è del pasticcere Gianluca Fusco, milanese classe 1975. Fusco è stato il primo pasticcere straniero a poter accedere all’Ecole du Grand Chocolat Valrhona, nel 2003, 28enne: qui si è trovato a operare con chimici, fisici e ingegneri alimentari, acquisendo l’approccio al dolce, metodico, che è uno dei suoi tratti salienti. Le sue creazioni parlano francese, raccontano il mondo (dolce), ma nascono da un approccio insieme personale e italiano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Coronavirus

Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento