Attualità

Treni, la Milano-Chiasso è la peggiore linea di tutto il Nord Italia: il rapporto di Legambiente

A livello nazionale si piazza al quarto posto tra le peggiori dopo l’ex Circumvesuviana (Eav), la Roma Nord-Viterbo e la Roma-Ostia Lido dell’Atac

Repertorio

Una classifica di Legambiente ha decretato lo straordinario insuccesso della linea Milano-Chiasso di Trenord. Secondo il rapporto, una cui anticipazione è stata pubblicata dal Sole 24 Ore, si tratta della peggiore linea della Lombardia, mentre a livello nazionale si piazza al quarto posto tra le peggiori dopo l’ex Circumvesuviana (Eav), la Roma Nord-Viterbo e la Roma-Ostia Lido dell’Atac.

I dati risultati dallo studio Legambiente mostrano, di fatto, come la linea Milano-Chiasso sia, dunque, la peggiore di tutto il Nord Italia e sia alla stregua, per quanto riguarda i disagi nell'erogazione dei servizi, delle peggiori linee del Meridione. Si sfata, così, un luogo Comune secondo il quale al nord della penisola le cose funzionerebbero meglio.

Una linea da 80mila pendolari

Sulla linea Milano-Chiasso transitano giornalmente circa 80mila pendolari che devono fare i conti con il sovraffollamento dei convogli ma soprattutto con i frequenti ritardi e le frequenti soppressioni.

Sebbene negli ultimi anni anche grazie ai finanziamenti di Regione Lombardia si sia proceduto a un rinnovamento del parco treni le corse a detta delle associazioni di pendolari restano insufficienti a garantire un efficienza del servizio nelle fasce orarie più cruciali. L'introduzione negli ultimi giorni di due corse aggiuntive è stata criticata dai pendolari in quanto inserite in orari a detta loro non utili a migliorare il servizio. Su questo punto, però, Trenord ha già commentato facendo sapere che "l'utenza di Trenord non è composta solo dai pendolari".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treni, la Milano-Chiasso è la peggiore linea di tutto il Nord Italia: il rapporto di Legambiente

MilanoToday è in caricamento