Attualità

Milano Pride 2019, torna la sfilata arcobaleno per i diritti dei gay: "Festa per i 50 anni di lotta"

Appuntamento per sabato 29 giugno, a 50 anni esatti dai moti di Stonewall di New York

Un'altra giornata di lotta. Un'altra giornata di festa. Torna anche nel 2019 il "Milano Pride", la grande manifestazione che - da anni ormai - serve a rivendicare i diritti del mondo Lgbt.

Quest'anno l'appuntamento è per sabato 29 giugno, quando - hanno annunciato gli organizzatori -  "celebreremo 50 anni di movimento, 50 anni di lotta e 50 anni di conquiste e lo faremo tutti insieme". 

Il 29 giugno 1969 è infatti unanimemente riconosciuto come l'inizio delle lotte per i diritti gay. Quel giorno a New York erano iniziati i "moti di Stonewall", una serie di scontri tra poliziotti e gruppi di omosessuali che avevano segnato, almeno simbolicamente, la nascita del "movimento di liberazione". 

Lo scorso anno il Pride si era tenuto un giorno dopo, il 30 giugno, e aveva riscosso un successo enorme. A Milano avevano sfilato duecentomila persone - in prima fila si era visto anche il sindaco Beppe Sala - al grido di "civili ma non abbastanza". Nel cuore del corteo, come sempre all'insegna dell'ironia e della provocazione, era anche apparsa una bambola gonfiale con il volto del ministro dell'Interno, Matteo Salvini. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano Pride 2019, torna la sfilata arcobaleno per i diritti dei gay: "Festa per i 50 anni di lotta"

MilanoToday è in caricamento