rotate-mobile
L'omaggio / Loreto / Piazzale Loreto

Milano ricorda le vittime dell'eccidio nazifascista di piazzale Loreto

Prosegue l’impegno del Comune nel conservare e trasmettere i valori della pace, della solidarietà, della libertà e dell’antifascismo

I martiri di piazzale Loreto, dopo 78 anni, sono un ricordo vivo nella città di Milano. I 15 partigiani fucilati il 10 agosto del 1944 dai nazifascisti della legione Ettore Muti per ordine del comando nazista, come ogni anno, sono stati commemorati. Mercoledì c'è stata una cerimonia davanti al monumento a loro dedicato lì dove furono fucilati.

"Non fu un'esecuzione ma una carneficina - ha ricordato il presidente di Anpi Milano, Roberto Cenati -. Un eccidio che Milano non ha mai dimenticato". Cenati ha ricordato l'importanza di contrastare il "riemergere di nazionalismi e movimenti neo fascisti" così come la "preoccupante deriva anti xenofoba e antisemita. Da anni chiediamo che le organizzazioni che si richiamo al fascismo vengano sciolte, perché le leggi ci sono ma serve la volontà di applicarle. Così come ci auguriamo condanne esemplari per chi è stato protagonista di episodi di aperta apologia di fascismo".

Nonostante il caldo sono tanti i cittadini che hanno partecipato alla commemorazione, tra loro anche Antonio Pizzinato, politico ed ex segretario della Cgil. "Bisogna essere incisivi nel ribadire che il nostro paese è democratico e basato sulla Costituzione - ha ricordato la vice sindaca di Milano, Anna Scavuzzo -. Chi serve il paese lo deve fare nello spirito costituzionale e noi oggi diamo un segnale di continua vigilanza sui valori della Costituzione".

Per la Regione Lombardia ha partecipato alla cerimonia l'assessore allo Sviluppo della Città metropolitana, Stefano Bolognini, che ha sottolineato come "oggi a 78 anni dall'eccidio coltivare la memoria è fondamentale, come ci ammonisce sempre la senatrice a vita Liliana Segre". Tra i familiari delle vittime ha preso la parola Sergio Fogagnolo, figlio di Umberto, martire di piazzale Loreto. "Milano - ha detto - è e resterà sempre profondamente una città antifascista".

Il bando per la memoria

Milano non dimentica e rinnova il suo impegno a difendere e diffondere i valori della pace, della solidarietà, della libertà e dell’antifascismo. Nel giorno in cui la città ricorda e commemora le vittime dell’eccidio nazifascista di piazzale  Loreto, giornata in cui si manifestò la natura del nazifascismo portando la città sulla strada della ribellione, il Comune conferma il suo sostegno concreto nel raccogliere e mantenere vivi fatti, testimonianze ed eventi che ne hanno formato identità e storia.

Associazioni, enti e altre realtà potranno partecipare ad un nuovo bando per la realizzazione di progetti e iniziative senza scopo di lucro, finalizzati a comunicare il significato e il valore della Memoria. Le proposte dovranno essere presentate entro il 15 settembre e potranno ricevere sino a 6mila euro, pari all’80% delle spese sostenute e documentate. Le proposte saranno valutate dai componenti del Comitato esaminatore che ne verificheranno ammissibilità e coerenza con le linee guida. I contributi saranno assegnati in base ad una graduatoria e fino ad esaurimento delle risorse messe a disposizione dal Comune per un totale di 60mila euro. Sarà possibile, inoltre, presentare progetti già realizzati nel corso del 2022 coerenti con le linee guida di Milano é memoria. 

Il 2023 sarà per Milano un anno importante proprio in tema di conservazione della Memoria. Un secolo fa il Comune di Milano, con una deliberazione del Consiglio comunale del 14 dicembre 1923, aggregava i Comuni di Affori, Baggio, Chiaravalle milanese, Crescenzago, Gorla, Precotto, Greco milanese, Lambrate, Musocco, Niguarda, Trenno e Vigentino. Nasceva così la Milano di oggi con i suoi grandi quartieri, policentrica e rappresentativa di tante realtà. Saranno, per questa ragione, tenuti in particolare considerazione progetti che si occuperanno di questo Centenario e ambiscono a rappresentare la storia della città, il suo presente e il suo futuro plurale e policentrico. Per le modalità di partecipazione al bando consultare il sito del Comune di Milano al seguente link.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano ricorda le vittime dell'eccidio nazifascista di piazzale Loreto

MilanoToday è in caricamento