menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Francesco Cappelli (foto Fb/via Padova viva)

Francesco Cappelli (foto Fb/via Padova viva)

Morto Francesco Cappelli, fu assessore all'educazione con Pisapia e rivoluzionò la scuola del Trotter

"Persona mite, generosa, maestro e insegnante vero, ci mancherà", così lo ricorda l'assessore Pierfrancesco Maran

È morto nella giornata di giovedì 5 marzo a 74 anni Francesco Cappelli, ex assessore all'educazione del Comune di Milano con la Giunta guidata da Giuliano Pisapia, che diresse le scuole del Trotter. 

Chi era Francesco Cappelli

Diventato assessore alla scuola del Comune di Milano nel 2013 quando era in pensione, Cappelli fu professore di matematica e scienze e dirigente della scuola media ed elementare Casa del Sole del parco Trotter.

In quegli anni si adoperò come mediatore culturale e insegnante divenendo conosciutissimo nel quartiere per l'instancabile lavoro di integrazione tra scolari e famiglie di diverse etnie. Docente dalla grandissima esperienza, fu anche coinvolto nella pianificazione del progetto per la riqualificazione del Trotter. Per le sue capacità di dialogo che adoperò a favore della comunità, nel 2012 fu insignito dell'Ambrogino d'oro

Il ricordo commosso

"Veniva spontaneo, anche allora, continuare a chiamarlo Preside come negli anni al Trotter, scuola che ha difeso e rivoluzionato - scrive su Facebook l'assessore a Urbanistica, Verde e Agricoltura, Pierfrancesco Maran -. Persona mite, generosa, maestro e insegnante vero, ci mancherà". A dare l'addio a Cappelli anche il gruppo Facebook di quartiere Via Padova Viva: "Lo ricordiamo con affetto e mandiamo un grande abbraccio ai suoi familiari e amici. RIP Francesco".

"Per me Francesco Cappelli era il Preside della scuola del Trotter - si legge sul profilo dell'assessore all'edilizia scolastica e maestro elementare, Paolo Limonta -.  L’ho sempre considerato un po’ il mio Preside anche se non insegnavo lì. Quando è andato in pensione gli ho consentito di riposarsi molto poco perché ho proposto al Sindaco Pisapia di nominarlo Assessore all’Educazione. Giuliano si è detto subito d’accordo e Francesco ha accettato la proposta con entusiasmo. L’ho visto meno di un mese fa nella sua scuola. Che adesso è anche la mia. Mi è venuto incontro attraversando il parco con il suo incedere inconfondibile e la sua barba maestosa. Ci siamo abbracciati e, come sempre, abbiamo parlato dei bambini e della loro felicità. Ci ha lasciati più soli oggi nel pomeriggio. E non è giusto...".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Politica

    Ddl Zan, ottomila persone all'Arco della Pace: "Approvate in fretta la legge"

  • Coronavirus

    Bollettino covid: a Milano e in Lombardia in calo i positivi e i ricoverati negli ospedali

  • Sport

    I tifosi dell'Inter accolgono la squadra campione d'Italia a San Siro

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento