menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il palalido

Il palalido

Milano si "ritrova" un mosaico degli anni Sessanta restaurato: succede al Palalido

Tutte le 16 lastre che lo compongono sono state restaurate, riposizionate e protette con il plexiglas

Un mosaico degli anni Sessanta, interamente realizzato con smalti veneziani, è stato riportato al Palalido da dove era stato rimosso durante la riqualificazione del palazzatto.

L’opera, che risale al 1960/61 ed è frutto del laboratorio Sgorlon di Milano, non poteva infatti restare nella sua sede originale in previsione dei lunghi e imponenti lavori per la trasformazione dell’edificio polifunzionale di piazza Stuparich in una moderna struttura per lo sport, ribattezzata nel frattempo Allianz Cloud.

Il mosaico adornava l’ingresso del Palalido e per preservarlo dalle demolizioni, in intesa con la Soprintendenza ai Beni Architettonici, è stato distaccato dal supporto originario e conservato nel laboratorio di dell’Accademia del Mosaico, che ne ha curato i restauri, in vista del successivo riposizionamento.

Tutte le 16 lastre che lo compongono sono state restaurate, riposizionate e protette con lastre di plexiglas per preservarlo da danneggiamenti. L’opera rappresenta il mondo dello sport nel suo complesso e raffigura dgli atleti stilizzati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento