Attualità Duomo / Piazza del Duomo

La battaglia del murale in Duomo: da ecologista a contro l'aborto

Il murale sul new jersey in Duomo è stato cambiato

Da "no planet B" a "no life B". È stato modificato il murale ecologista sui new jersey in Duomo, le barriere anti terrorismo che erano state volute dal comune di Milano per proteggere la piazza da possibili attentati e che erano poi stati messi a disposizione degli artisti per essere abbelliti. 

Originariamente sullo spartitraffico era stata tracciata la scritta "there is no planet B" con un mondo a sostituire la "o". Nelle scorse ore, invece, il murale è stato cambiato e la frase è stata trasformata in "there is no life B", con l'aggiunta "no aborto ed eutanasia". 

La normativa comunale che disciplina i murales sui new jersey permette effettivamente a chiunque di intervenire anche su quelli già esistenti, ma l'amministrazione si è riservata la libertà di far rimuovere "eventuali scritte offensive a persone, religioni o organi di Stato". 

A fine dicembre era stato porprio palazzo Marino a far rimuovere dei poster anti aborto che erano comparsi in città per una campagna voluta dall'associazione "Pro vita e famiglia". "Prenderesti mai del veleno? Stop alla pillola abortiva Ru486" si leggeva sui manifesti sui quali campeggiava una donna a terra con una mela in mano, chiaro riferimento a Biancaneve. La stessa sorte toccherà al "nuovo" murale in Duomo? 

Foto - Il murale prima e dopo 

murales pro life-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La battaglia del murale in Duomo: da ecologista a contro l'aborto

MilanoToday è in caricamento