rotate-mobile
Attualità Duomo / Via Santa Radegonda

"Volevo solo scomparire in un abbraccio": a Milano il murale per Giulia

In via Santa Radegonda un murale per la ragazza uccisa dall'ex fidanzato

Milano ricorda Giulia Cecchettin. In centro città, in via Santa Radegonda, è infatti apparso un murale dedicato alla ragazza 21enne veneziana uccisa dall'ex fidanzato Filippo Turetta, reo confesso dell'omicidio e arrestato dopo una lunga fuga in giro per l'Europa finita soltanto in Germania quando è rimasto senza soldi.

Giulia è raffigurata su una colonna dove c'era il cinema Odeon, a due passi dal Duomo, mentre si stringe da sola con un cappotto rosso addosso, un colore non scelto a caso perché da sempre è l'emblema della battaglia contro la violenza sulle donne. 

Sulla borsa appare una scritta: "Volevo solo scomparire in un abbraccio". L'opera è firmata dall'artista Fabio Ingrassia, che sui suoi social ha condiviso le immagini con il commento: "Guariremo forse un giorno dall’essere, esseri umani".

Un dettaglio del murale dedicato a Giulia Cecchettin - Foto Andrea Cherchi-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Volevo solo scomparire in un abbraccio": a Milano il murale per Giulia

MilanoToday è in caricamento