Una piramide di vetro e 2500 metri quadri: ecco come sarà il Museo della resistenza

La sede espositiva sorgerà in piazza Baiamonti, all'interno dell'edificio gemello dalla forma piramidale già approvato con il Pgt

Piazza Baiamonti (rendering del progetto, foto Herzog & de Meuron)

Sorgerà in piazza Baiamonti il Museo della Resistenza di Milano, che avrà sede nella seconda piramide progettata dagli architetti Herzog e De Meuron, la gemella rispetto a quella dove ha sede Microsoft.

L'edificio, già approvato dal Piano del governo del territorio dall'amministrazione comunale, ospiterà la nuova sede espositiva che avrà a disposizione una superficie di 2500 metri quadri. Ad annunciarlo in una conferenza a Palazzo Marino il ministro per i Beni Culturali, Dario Franceschini e il sindaco Beppe Sala. 

Come sarà il Museo della Resistenza di Milano

Per la realizzazione del Museo, ha affermato il ministro, è già previsto un finanziamento di 15 milioni di euro che vanno ad aggiungersi ai 2,5 milioni già previsti per il primo intervento che era stato inizialmente pensato alla Casa della Memoria, per 17,5 milioni complessivi. Già lo scorso ottobre erano state raccolte circa 4mila firme perché il museo non fosse realizzato all'interno della Casa della memoria ma in una sede più ampia. Tra i primi firmatari anche la senatrice a vita Liliana Segre.

"Mi pare un gesto importante - ha voluto sottolineare Franceschini - che l'Italia si dia finalmente un Museo nazionale della resistenza, che unisca tutti i luoghi. Si tratta di una sfida importante di conservazione della memoria. Abbiamo accolto l'appello per una sede più ampia e adatta all'iniziativa". Anche il presidente della Repubblica Sergio Mattarello ha lasciato un messaggio di apprezzamento per la futura apertura del museo, che vedrà coinvolte diverse associazioni tra cui Anpi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sala ha spiegato che i tempi per la realizzazione saranno definiti probabilmente nelle prossime settimane e ha evidenziato che sicuramente verrà fuori qualcosa di "molto importante per Milano e per l'Italia". Il Comune, ha assicurato il primo cittadino, si occuperà di garantire la rigenerazione del quartiere, "incrementando anche il verde".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid coronavirus Milano e Lombardia: nuovo record assoluto, +2.419 casi

  • Covid, la Lombardia inasprirà le regole: stop a sport amatoriale, bar chiusi alle 21

  • Covid, le regole in Lombardia dal 17 ottobre: locali chiusi alle 24, stop allo sport di contatto

  • Milano, lunedì in centro arriva il laboratorio mobile: test gratis per il coronavirus (e per l'epatite C)

  • Milano, il nuovo Dpcm contro il coronavirus: ristoranti, palestre e 'coprifuoco alle 21'

  • Milano, dramma in metropolitana: uomo si accascia e muore sulla 'gialla'. Treni fermi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento