Riapertura Navigli, avviato il dibattito. 150 milioni per 2 chilometri in cinque tratte

Il primo incontro a Palazzo Marino per illustrare il progetto e le fasi del dibattito, che si concluderà a settembre

Via Sforza (rendering del Comune di Milano)

Il sindaco Giuseppe Sala ha aperto la consultazione pubblica sulla riapertura dei Navigli milanesi con un primo incontro a Palazzo Marino, lunedì 11 giugno. La cittadinanza si esprimerà sull'apertura di 2 chilometri su cinque tratte differenti: la prima, lungo via Melchiorre Gioia, sarà lunga 850 metri; la seconda è la Conca dell'Incoronata; la terza è in via Francesco Sforza (tratto Laghetto-Porta Romana, 410 metri); la quarta è in piazza Vetra (300 metri); la quinta è la Conca di Viarenna.

Il costo dell'apertura di questi 2 chilometri si aggira sui 150 milioni di euro. Il Naviglio Martesana verrebbe di fatto riconnesso alla Darsena dal punto di vista idraulico. Il percorso storico dei navigli prevede invece quasi 8 chilometri. 

Sala ha centellinato le parole, forse per non far trasparire un entusiasmo eccessivo a fronte delle intuibili perplessità che verranno sollevate da diverse persone, prima tra tutte la viabilità che verrà inevitabilmente penalizzata. "Stiamo trovando delle formule. I lavori in città creano disagio", ha spiegato il sindaco, aggiungendo di augurarsi che comunque il tutto parta entro la fine del suo mandato amministrativo.

Un'altra perplessità già emersa è che il denaro messo in campo per la riapertura dei Navigli non vada a discapito di altri progetti, magari per le periferie. "Procedere con gradualità in dieci anni è la strada giusta", ha affermato Sala, il cui obiettivo esplicito è comunque quello di diminuire le auto in circolazione e favorire una mobilità "lenta". 

Per il dibattito pubblico ci saranno altre quattro occasioni, nonché sopralluoghi e un sito web dedicato (Progetto Navigli) in cui vengono illustrati il progetto e i materiali di approfondimento. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aperto l'11 giugno, il dibattito si chiuderà nel mese di settembre. I cittadini potranno partecipare agli incontri pubblici, inviare richieste di chiarimento o pubblicare proposte e suggerimenti con il sito web e anche organizzare (attraverso le associazioni) incontri e momenti di discussione i cui risultati entreranno a far parte della documentazione prodotta dal dibattito pubblico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: lockdown totale per Milano e la Lombardia? Fontana smentisce

  • Anche a Milano esplode la rabbia, rivolta anti Dpcm: molotov, bombe e assalto alla regione

  • Mara Maionchi ricoverata per coronavirus a Milano

  • Follia a Il Centro di Arese, fratelli aggrediscono i carabinieri: "Infame, adesso ti taglio la gola"

  • Coronavirus e coprifuoco Milano e Lombardia: si possono comprare alcolici ai supermercati dopo le 18

  • Lombardia, nuova ordinanza: confermato il coprifuoco, recepite le regole del Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento