Attualità Porta Venezia / Corso Buenos Aires

A Milano il negozio in cui si paga con il baratto

Apre SwappaMi, il primo punto baratto di Milano. Come funziona

Foto da sito ufficiale Swapush

Niente soldi, solo scambi. È SwappaMi, il primo negozio di Milano in cui si paga con il baratto - letteralmente - che aprirà il 1 luglio in corso Buenos Aires, nella corte interna al civico 23. 

La firma sul progetto, nato da un bando del comune di Milano, è della Benedetto Marcello social street e di Swapush, l'azienda che attraverso la sua app organizza eventi, scambi e shopping a costo zero con l'obiettivo di rispettare l'ambiente e favorire l'economia circolare. 

Il funzionamento del negozio di Milano - al quale se ne aggiungerà un altro l'8 luglio, al 93 di Ripa di Porta Ticinese - è semplicissimo. "Portaci quello che non usi per trovare altri oggetti che ti piacciono", spiegano i gestori, sottolineando che lì "i soldi sono aboliti". 

"Potete portarci tutto quello che non usate e noi vi daremo in cambio le pillole, la nostra moneta virtuale, che potrete usare per prendere quello che vi piace, tutto rigorosamente online scaricando l'app Swapush".

I clienti, quindi, potranno portare in negozio qualcosa che non usano più - chiaramente in buono stato - e andare via con qualcos'altro. In pieno stile baratto, appunto. Il giorno dell'apertura, promettono i titolari, per i nuovi iscritti ci sarà "un bellissimo omaggio". 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Milano il negozio in cui si paga con il baratto

MilanoToday è in caricamento