Giovedì, 5 Agosto 2021
Attualità San Siro / Via Varazze

Nonna Giuseppina, la festa per i 104 anni e il suo "inno alla vita"

Compleanno speciale lunedì alla Rsa Mater Sapientiae di Milano

Celebrazioni in grande stile lunedì alla Rsa Mater Sapientiae di via Varazze, a Milano. Festeggiata d'eccezione nonna Giuseppina, che il 28 giugno ha compiuto 104 anni davanti a una mega torna con panna e fragole. 

All'evento, su invito della struttura, ha preso parte anche la vicepresidente e assessore al welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti, che ha condiviso con lei, i familiari, altri ospiti e il personale questo particolare momento. "Con piacere ho accettato l'invito della 'Mater Sapientiae' - ha detto la Moratti - per conoscere e fare gli auguri alla signora Giuseppina".

Appassionata lettrice, Giuseppina non ha mai perso una notizia del suo quotidiano preferito che legge e sfoglia commentandolo senza remore: "Con quel filo di saggezza - ha sottolineato l'assessore - come mi hanno fatto sapere, che sa inquadrare ogni atteggiamento, con l'ironia, la curiosità e la forza di chi conosce e ha superato tante prove della vita".

"Un appuntamento straordinario - ha proseguito la Moratti - che in un periodo come questo rappresenta un vero inno alla vita, ma anche un esempio di tenacia e determinazione da seguire. Un momento conviviale ancor più significativo se pensiamo a come la quotidianità delle Rsa sia stata messa a lungo a dura prova. Motivo che mi ha spinto a intervenire per portare gli auguri alla signora Giuseppina e attraverso di lei il mio rallegramento a tutti gli ospiti delle strutture lombarde. Tanto è vero che una delle nostre priorità, all'inizio della campagna vaccinale, è stato proprio mettere in sicurezza gli ospiti e gli operatori delle Rsa. Anche per questo partecipare a una giornata così oggi è ancor più bello".

"Un traguardo significativo condiviso con tutto il team che lavora qui - ha ribadto Elisabetta Cattaneo, responsabile della struttura - soprattutto considerato il difficile e lungo periodo della pandemia". "Un ringraziamento alla vita - le ha fatto eco Erica Sibillo, direttore sanitario - che, per quanto particolare, merita di essere vissuta come ci viene donata, in un anno 'strano' dove ci guardavamo negli occhi per darci forza l'uno con l'altro per andare avanti e proteggere gli ospiti, improvvisamente soli con noi e affidati a noi".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nonna Giuseppina, la festa per i 104 anni e il suo "inno alla vita"

MilanoToday è in caricamento