rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Attualità

Tra Milano e hinterland verranno piantati altri 27mila alberi

La Città Metropolitana di Milano ha ottenuto un altro bando da 1,8 milioni di euro del Ministero

Nei prossimi mesi tra Milano e hinterland verranno piantati altri 27mila alberi. La Città Metropolitana di Milano, infatti, si è aggiudicata un finanziamento da un milione e 800mila euro per realizzare 4 progetti di forestazione urbana. Gli alberi saranno piantati nei comuni di Inveruno, Paderno Dugnano, Vizzolo Predabissi e Cerro al Lambro.

I fondi, messi a disposizione dal Ministero della Transizione Ecologica, si aggiungono a quelli ottenuti lo scorso luglio (circa due milioni di euro per realizzare cinque progetti per un totale di oltre 32mila piante). Praticamente l'ex provincia di Milano si è vista aggiudicare tutti e nove i progetti presentati al Ministero; in totale la Città Metropolitana ha ricevuto finanziamenti per 4 milioni di euro; soldi che serviranno per mettere a dimora 60.405 piante che saranno parte di Forestami; progetto che, entro il 2030, ha l'obiettivo di piantare 3 milioni di alberi a Milano e nella Città Metropolitana.

Le nuove aree verdi

Nel comune di Inverno il nuovo capitale naturale sarà ospitato in prossimità dei nuovi quartieri andando così a compensare gli interventi di edilizia residenziale; nel comune di Paderno Dugnano gli interventi di forestazione andranno a generare nuove aree verdi in un tessuto urbano già consolidato; nel Comune di Cerro al Lambro gli interventi verdi andranno a riqualificare le sponde del tratto meridionale del fiume Lambro. Nel Comune di Vizzolo Predabissi saranno realizzate anche delle "aule natura" per attività di didattica dedicata alla forestazione e al cambiamento climatico.

"Città Metropolitana di Milano nell'arco di un anno ha ottenuto il finanziamento di tutti e nove i progetti presentati nell'ambito del bando istituito dal Ministero della Transizione Ecologica, contribuendo così alla crescita e allo sviluppo ulteriore del progetto Forestami - ha spiegato Michela Palestra, vicesindaca della Città Metropolitana di Milano e del presidente di Parco Agricolo Sud Milano -. Un traguardo che ha fatto emergere con forza la capacità di Città Metropolitana di mettere a sistema le proprie competenze con quelle di tutti i soggetti del territorio, in una logica di qualità e interdisciplinarità. Un modello cooperativo di grande efficienza e molto competitivo, apprezzato a livello nazionale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tra Milano e hinterland verranno piantati altri 27mila alberi

MilanoToday è in caricamento