Attualità

Atm, dopo 15 giorni boom per i biglietti trigiornalieri e gli abbonamenti agevolati

Molte code all'Atm Point Duomo: l'azienda mette in campo personale aggiuntivo

Repertorio

Tre milioni e 300 mila biglietti Atm a 2 euro, validi per le zone Mi1-Mi3, venduti in poco più di quindici giorni, dopo l'introduzione del nuovo sistema tariffario integrato "Stibm" il 15 luglio 2019, la cui principale variazione, per la città di Milano, è l'eliminazione del biglietto urbano a 1,50 euro, sostituito appunto dal tagliando Mi1-Mi3 a 2 euro che vale anche in diversi comuni dell'hinterland. Un dato che, per Atm, è in linea con quanto venduto nel 2018 nello stesso periodo.

Nuovi biglietti integrati, Trenord non li vende

Boom, invece, per l'uso delle carte contactless, 400 mila anziché 140 mila. E boom per i trigiornalieri, biglietti di nuova introduzione che valgono appunto 60 ore: ne sono stati venduti 27 mila. In 10 mila hanno fatto domanda all'Atm Point di Duomo 2 per fare domanda di abbonamento annuale scontato dell'85% per chi ha un reddito non superiore a 6 mila euro di Isee.

Atm ha dovuto fronteggiare "l'assalto" mettendo in campo 40 addetti di cui 16 sportellisti e istituendo un servizio di prenotazione. La seconda agevolazione più "gettonata" è l'abbonamento off peak con quasi 7 mila tra mensili e annuali emessi in due settimane. Un abbonamento che già esisteva ma che viene ulteriormente migliorato: ora sui mezzi di superficie non occorre aspettare le 9.30 del mattino (dal lunedì al venerdì). 

Fino a quando valgono i vecchi tagliandi

Chi ha in casa biglietti ordinari urbani a 1,50 euro o altri titoli di viaggio extraurbani può continuare ad usarli fino al 12 ottobre 2019, mentre gli abbonamenti valgono regolarmente fino alla loro scadenza naturale.

n poco più di 15 giorni sono 3,3 milioni i biglietti Atm singoli Mi1-Mi3, validi tra Milano e l’area della Grande Milano, venduti, dall'introduzione del nuovo sistema tariffario (STIBM), il 15 luglio scorso, con l'aumento di prezzo per questa tipologia di ticket da 1,50 a 2 euro. Lo fa sapere Atm che spiega che il dato è "in linea con il venduto dello scorso anno".
"Altro dato interessante riguarda l’utilizzo delle carte contactless: nei primi 15 giorni di STIBM le convalide con carta bancarie sono state 400.000, contro i 140.000 dello scorso anno - sottolinea Atm -. La risposta più importante tra le novità introdotte dal nuovo sistema è arrivata dai trigiornalieri, con 27.000 biglietti venduti nelle prime due settimane.
In pole position tra le agevolazioni introdotte, vi è sicuramente l’abbonamento per chi ha un ISEE inferiore a 6000 euro: 10.000 persone si sono recate al Point di Duomo 2 per fare domanda. Si ricorda che si tratta di un’agevolazione che non ha limiti di tempo o scadenze. Per il seguito ottenuto, l’Azienda ha assunto alcuni provvedimenti ad hoc con lo scopo di smaltire più velocemente il forte afflusso di persone: oltre ad un Atm Point dedicato, sono stati messi in campo 40 addetti, di cui 16 sportellisti, ed è stato istituito un servizio di prenotazione dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 12.00, nei pressi dei tornelli di Duomo M3.
In seconda posizione tra le agevolazioni previste vi è l’abbonamento “off peak” (over 65 o pensionati over 60 residenti a Milano) con quasi 7.000 mensili e annuali emessi dal 15 al 31 luglio; non si tratta di una novità, ma si conferma un tipo abbonamento molto gradito dai milanesi più agés".
"Per dare massima diffusione a questa importante novità per il trasporto pubblico che coinvolge tutta la Città Metropolitana, Atm ha aggiornato e distribuito oltre 60.000 mappe della rete e quasi 300.000 tra brochure e volantini informativi", spiega infine l'azienda che ricorda che "i vecchi titoli di viaggio sono validi fino al 12 ottobre 2019 e che gli abbonamenti annuali possono essere utilizzati fino alla loro naturale scadenza". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atm, dopo 15 giorni boom per i biglietti trigiornalieri e gli abbonamenti agevolati

MilanoToday è in caricamento