rotate-mobile
Le foto / Ortomercato / Via Varsavia

Il nuovo mercato a Milano grande come il terminal 1 di Malpensa

Ferrero (Sogemi): "Entro il 2025 Milano avrà in piena operatività il più importante hub alimentare italiano in grado di competere con Madrid, Parigi e Barcellona"

Un nuovo mercato che fa avanzare Milano, avvicinandola alle più grandi realtà europee: è il padiglione ortofrutta del mercato alimentare. L'inaugurazione, avvenuta all'alba di lunedì, ha dato il via alle contrattazioni tra gli operatori e ha sancito l'avvenuto trasferimento delle attività dalla vecchia alla nuova struttura. L'apertura è parte del piano Foody 2025, lanciato a fine 2019 da Sogemi e dal Comune di Milano, per il rinnovamento del mercato cittadino, che sarà il più moderno city food hub d'Europa.

Inaugurato nuovo padiglione ortomercato

La riqualificazione integrale del Mercato alimentare, con un investimento da oltre 300 milioni è la più vasta area cantierizzata dopo quella di Expo 2015, per un totale di 700 mila metri quadri di superficie fondiaria. Dopo 18 mesi effettivi di costruzione, il padiglione 1 ortofrutticolo è stato consegnato agli operatori alla fine di aprile 2024, oggi in piena operatività.

La struttura imponente, paragonabile per dimensioni al Terminal 1 dell'aeroporto di Malpensa, ha un'estensione di 47.000 metri quadrati di superficie costruita coperta e 15.000 metri quadri di superficie pertinenziale; ospita 160 baie di carico e scarico merci e 102 punti vendita in cui opereranno 46 aziende di ortofrutta specializzate. 

"L'apertura del nuovo padiglione ortofrutticolo segna un passo fondamentale nel percorso di rinnovamento del mercato alimentare di Milano - ha commentato il sindaco di Milano, Sala -. Un progetto importante sotto il profilo dell'impegno economico e di sostenibilità ambientale che, grazie al piano Foody 2025, garantirà a Milano un hub agroalimentare innovativo per infrastruttura logistica, di distribuzione e commercializzazione. Ringrazio Sogemi per quanto realizzato fino ad oggi e auguro buon lavoro al personale e agli operatori che qui svolgono le proprie attività".

"Finalmente - ha sottolineato Cesare Ferrero, presidente di Sogemi - abbiamo iniziato il trasferimento degli operatori dal vecchio ortomercato al nuovo Mercato alimentare di Milano. I 4 padiglioni inaugurati nel 1965 dedicati al commercio di frutta e verdura verranno demoliti con il trasferimento entro giugno 24 degli operatori dei padiglioni C e D nel Padiglione 1, ed entro luglio 25 degli operatori dei Padiglioni A e B. Nel 2020 è stato avviato il Piano Foody 2025 e pur nelle difficoltà di questi anni, i lavori avanzano nel rispetto del cronoprogramma".

"Entro il 2025 Milano avrà in piena operatività il più importante hub alimentare italiano in grado di competere con Madrid, Parigi e Barcellona", ha concluso. L'edificio è realizzato secondo i più moderni standard tecnologici e di sostenibilità ambientale, potendo vantare un sistema di logistica centralizzato e digitalizzato per le operazioni di movimentazioni delle merci, un impianto di produzione energetica da fonti rinnovabili con una potenza di 11,3 MWt e standard all'avanguardia, di sicurezza operativa e alimentare. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il nuovo mercato a Milano grande come il terminal 1 di Malpensa

MilanoToday è in caricamento