Sarà ampliato il Buzzi: 9 mila metri quadri nuovi di zecca

Il progetto di Infrastrutture Lombarde. Firmata la convenzione

Il Buzzi

Verrà ampliato l'ospedale dei bambini Vittore Buzzi. Il Comune di Milano, il Fatebenefratelli-Sacco (a cui afferisce il Buzzi) e Infrastrutture Lombarde (che ha realizzato il progetto) hanno firmato la convenzione per costruire una nuova area ospedaliera tra via Castelvetro e via San Galdino.

Verrà costruito un edificio di cinque piani con corpo di collegamento con l'ala centrale dell'ospedale, per un totale di oltre 9.600 mq di superficie per diagnosi, terapia e degenze. In via San Galdino troveranno posto due nuovi ingressi (uno per le ambulanze e uno pedonale).

Gli interventi sulla viabilità

Via San Galdino e via Castelvetro beneficeranno di opere di urbanizzazione per quasi 56 mila euro per il miglioramento dell'assetto viabilistico, anche in relazione al nuovo ospedale. In particolare sono previsti la realizzazione dell’intersezione Castelvetro-Marussig, in corrispondenza della quale via Castelvetro passa da un senso di marcia a doppio senso di marcia; l’installazione di musoni a protezione della sosta delle auto lungo via San Galdino; la realizzazione di spazi per la sosta lungo via San Galdino; la realizzazione di scivoli per disabili; la realizzazione di aree di marciapiede a protezione della sosta e dei pedoni in corrispondenza dell’intersezione di via San Galdino con via Induno e via Lomazzo; la creazione di un passo carrabile del nuovo accesso al pronto soccorso su via San Galdino e di un passaggio pedonale per l’attraversamento di via Castelvetro.

Ancora, la realizzazione di un’aiuola lungo via Castelvetro e di ulteriori cinque posti per la sosta; l’installazione lungo via Castelvetro di due rastrelliere per biciclette tipo Verona; la realizzazione di un raccordo della carreggiata di via Castelvetro con l’ingresso di servizio e manutenzione del polo ospedaliero; lo spostamento nel sottosuolo di via San Galdino dei servizi che interferiscono con la realizzazione dell’aiuola; l’installazione di dissuasori della sosta sui marciapiedi di via San Galdino; il dimensionamento dei tornelli delle alberature in via San Galdino; l’eliminazione degli archetti posti a bordo dei tornelli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’ultimazione di queste opere dovrà avvenire prima o contestualmente rispetto all’ultimazione dell’intervento edilizio di ampliamento dell’ospedale. I lavori, il cui avvio è condizionato alla conclusione del procedimento di bonifica e al rilascio delle relative certificazioni, devono essere conclusi entro cinque anni a partire dalla stipula della convenzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'allarme dei medici di Milano: "Prepararsi a stagione influenzale o sarà crisi"

  • Milano, folle abbandona la mamma sull'A7, poi picchia un tranviere e si mette a guidare il tram

  • Accoltellato sull'autobus a Milano, 23enne gravissimo in ospedale

  • Follia alla Darsena: due ragazzi gettano in acqua un venditore di rose e poi scappano

  • Coronavirus, nuovo decreto su mascherine, discoteche e voli: che cosa (non) cambia dal 14 luglio

  • Covid, nuova ordinanza sulle mascherine in Lombardia: quando è obbligatoria, quando no

Torna su
MilanoToday è in caricamento