Ecco il nuovo Palalido: "Una nuova moderna casa dello sport per i milanesi"

Il sindaco: "Restituiamo ai cittadini e a tutti gli amanti dello sport un impianto moderno"

Il Palalido, inaugurato per la prima volta nel 1961, si presenta alla sua seconda inaugurazione in una veste completamente rinnovata. Punto di riferimento dello sport nazionale e internazionale, nonché cornice di alcuni tra i più grandi concerti rock del passato (come le esibizioni di Rolling Stones, Rockets, The Police, Deep Purple, Europe e Zucchero), il Palalido, ora Allianz Cloud, è pronto per tornare a essere il fulcro della vita sportiva (e non solo) meneghina. E' stato inaugurato in anteprima per la stampa in queste ore. 

Beppe Sala: "Palalido uno spazio ampio e moderno"

“Bentornato Palalido - ha affermato il Sindaco di Milano Giuseppe Sala -. Oggi restituiamo ai cittadini milanesi e a tutti gli amanti dello sport un impianto moderno, universalmente accessibile e facilmente raggiungibile anche con i mezzi di trasporto pubblici. L’Allianz Cloud è il luogo ideale per ospitare importanti eventi in città, coniugando l’attenzione all’ambiente ai valori della lealtà, dello spirito di squadra e dell’inclusione che lo sport trasmette a chi lo pratica e a chi lo ama. Per questo motivo, ringrazio di cuore Milanosport e tutte le maestranze che in questi anni hanno lavorato e collaborato per dare una nuova vita al nostro Palalido. Grazie, infine, ad Allianz che ha creduto nel progetto, legando il suo nome a quello di questo storico palazzetto".

“È stato un percorso lungo e a tratti complesso – ha dichiarato l’assessore allo Sport Roberta Guaineri – ma ora siamo davvero contenti: i milanesi e non solo avranno la possibilità di vivere lo sport in centro a Milano, in un impianto polifunzionale e all’avanguardia. E finalmente la squadra di pallavolo di Milano, Power Volley, avrà qui la sua casa. Inoltre sono già tante le manifestazioni di interesse che abbiamo ricevuto per svolgere nella struttura concerti, eventi e convention. Sono certa che l’Allianz Cloud diventerà uno spazio cardine nella vita sportiva e culturale della nostra città”.

Foto - Il Palalido

palalido milano-2

“Siamo molto lieti – ha sottolineato Giacomo Campora, Amministratore Delegato di Allianz S.p.A. – di poter dare il nostro nome allo storico Palalido restituito alla città grazie a questa nuova partnership con il Comune di Milano e con Milanosport. In Italia promuoviamo numerose iniziative di carattere sportivo, culturale e sociale e l’Allianz Cloud, che diventerà anche la casa della squadra di pallavolo maschile Allianz Powervolley Milano, da oggi rappresenta una nuova iniziativa di rilievo a beneficio della città”. Una nuvola pronta ad accogliere tutti gli appassionati di sport L’Allianz Cloud è caratterizzato da un’affascinante struttura moderna e di design di forma ellittica, con tetto coperto, integrato con pannelli fotovoltaici e isolanti, illuminazione con tecnologia led e modularità dell’impianto di riscaldamento. Uno degli obiettivi che ha guidato la realizzazione del palazzetto è infatti il risparmio energetico in un’ottica di sostenibilità e rispetto dell’ambiente. Punto di forza dell’impianto è il suo animo inclusivo. Questo palazzetto è stato pensato basandosi su criteri di accessibilità universale e optando per soluzioni non discriminanti. Il progetto di rinascita del Palalido è partito da un’analisi delle barriere architettoniche, per poi intraprendere un percorso che ha portato a migliorarne l’accessibilità, la fruizione e il comfort degli spazi. Nel concepire le zone, i servizi e le attrezzature, il palazzetto è stato progettato non solo per lo spettatore con disabilità ma anche per l’atleta con disabilità e per gli altri fruitori dell’impianto sportivo.

“L’inclusività è un aspetto che mi è particolarmente caro – ha sottolineato Chiara Bisconti, Presidente di Milanosport –. L’Allianz Cloud deve davvero diventare il palazzetto di tutti i milanesi, senza distinzioni. Milanosport sta lavorando affinché diventi un luogo da vivere tutti i giorni, un palazzetto bellissimo, capace di coniugare l’accoglienza all’estetica e fa sentire a casa chiunque ci entri”. Il 15 giugno Allianz Cloud apre le porte al pubblico Nella giornata di domani, sabato 15 giugno, sono previste delle visite guidate a gruppi dalle ore 10 e alle ore 17 (ultimo ingresso 16:30) aperte a chiunque volesse scoprire la struttura. Un open day pensato per far conoscere il nuovo palazzetto al vasto pubblico. Si parte con la pallavolo Il primo evento ad essere ospitato nel rinnovato palazzetto dello sport sarà la Volleyball Nations League dal 21 al 23 giugno.

Come arrivarci

Sito in piazza Stuparich, angolo via Cremosano a Milano, zona San Siro, l’Allianz Cloud può essere raggiunto comodamente coi mezzi pubblici, attraverso la linea del filobus 90 o in metropolitana scendendo alla fermata M5 San Siro o ancora scendendo alla fermata M1 Lotto, sia in auto, essendo a ridosso della circonvallazione interna.

La storia del Palalido

Il Palalido è rimasto attivo fino al 2010. In seguito, Milanosport e l’Amministrazione Comunale hanno deciso di rinnovare la struttura del palazzetto e adeguarle alle nuove esigenze dello sport e della polifunzionalità, puntando alla realizzazione di un impianto capace di ospitare eventi sportivi di grande rilevanza, anche internazionale, dalla pallacanestro alla pallavolo al tennis, oltre che spettacoli, concerti ed eventi di vario genere. Demolito nel 2012, dopo una lunga serie di interventi, dagli originari 3500 posti, il palazzetto oggi vanta la possibilità di ospitare più di 5.000 spettatori. Dell’antico Palalido, l’Allianz Cloud conserva parte delle pavimentazioni del vecchio campo di gioco che è stata recuperata ed inserita ad intarsio nei pavimenti, realizzando apposite piazzole distribuite lungo il primo anello alcune delle quali utilizzate per la realizzazione delle postazioni degli utenti D.A., a simboleggiare una rinascita che non dimentica le proprie origini.

Le caratteristiche del nuovo Palalido Allianz Cloud

Capienza totale dell’impianto per attività sportive: n.5309 posti (n.2055 al primo anello, n.3254 al secondo anello);

• Parterre in cemento con dimensioni variabili per le varie configurazioni: lunghezza 40 mt; larghezza variabile da 21 mt a 26,50 mt a seconda della configurazione delle tribune smontabili;

• Pavimentazione sportiva in parquet smontabile delle dimensioni di mt 35 x 21;

• Superficie totale coperta: 4.650 mq; • Altezza interna: 18 mt.; • Illuminazione: n.124 proiettori a led per il campo gioco e n.650 corpi illuminanti per gli spazi interni ed esterni; • Climatizzazione invernale ed estiva;

n. 1 ascensore a servizio del pubblico con n.3 fermate (zona lounge, I anello e II anello sky box) e n. 2 piattaforme esterne a servizio del personale e degli atleti con n.2 fermate (piano interrato e piano stradale); • Tabellone segnapunti ottagonale con n. 4 led wall di dimensione 6x3,5 mt e n.4 di dimensione 1,5x3,5 mt.;

Potrebbe interessarti

  • Come riconoscere l'allergia al nichel?

  • Buono, fresco, colorato: ecco dove mangiare dell'ottimo poke a Milano

  • Come pulire le porte di casa

  • Come difendersi dai ladri in casa in estate

I più letti della settimana

  • Trovato morto Stefano Marinoni, il 22enne di Baranzate scomparso dal 4 luglio: la tragedia

  • Paura per il ciclista 16enne Lorenzo Gobbo: infilzato da un legno, polmone perforato. Foto

  • Milano, una notte di fuoco in via Palmanova: furioso incendio nel centro commerciale. Foto

  • Sciopero nazionale dei trasporti in arrivo: a Milano a rischio metro, bus, tram, treni e taxi

  • Incidente in corso Genova Milano: ferite due ragazze di 18 e 19 anni, tram deviati in centro

  • Omicidio a Sesto: uomo in carrozzina uccide la moglie con il poggiapiedi della sedia a rotelle

Torna su
MilanoToday è in caricamento