Martedì, 16 Luglio 2024
Attualità Sant'Ambrogio / Via Orazio, 3

Il liceo Manzoni di Milano è stato occupato

È successo nella mattinata di lunedì 10 gennaio, gli studenti si sono riuniti nel cortile della scuola dove hanno dato vita a un'assemblea

Il liceo classico Manzoni di Milano è stato occupato nella mattinata di lunedì 10 gennaio. Gli studenti, dopo essere entrati regolarmente alle 8 all'interno dell'edificio di via Orazio, si sono radunati in cortile e hanno dato vita a un'assemblea al termine della quale hanno deciso di occupare l'istituto per una settimana.

I ragazzi stanno protestando sia contro le azioni del governo per la gestione delle scuole negli anni di pandemia (l'esecutivo guidato da Mario Draghi si è sempre opposto alla didattica a distanza) sia contro la dirigenza della scuola del centro. "Negli ultimi due anni la scuola è stata oggetto delle decisioni di politici che, a più riprese, hanno dimostrato la loro incompetenza - hanno spiegato i giovani in un comunicato -. Prima siamo stati privati della scuola in presenza, poi ci hanno definiti untori e untrici, successivamente siamo stati privati di molti dei nostri spazi e momenti di socialità e infine al nostro ritorno, danneggiati dagli strascichi didattici e psicologici provocati dai due anni molto complessi passati in Dad, abbiamo trovato una scuola più attenta a valutarci in modo ossessivo che a trasmetterci delle vere conoscenze".

Sempre in un comunicato gli studenti hanno detto di essere "delusi della pessima gestione dei contagi soprattutto all’esterno della scuola". I ragazzi hanno promesso che si autogestiranno "in modo responsabile e civile" precisando che all'interno della scuola "sarà obbligatorio l'uso della mascherina Ffp2" e "sarà costantemente garantito il distanziamento e l'areazione dei locali", oltre a "ingressi contingentati nelle aule per evitare assembramenti".

Non è la prima occupazione del Manzoni. Anche nel 2021 il liceo nel cuore di Milano iniziò l'anno con una occupazione e i ragazzi passarono la notte del 12 gennaio all'interno delle aule che in quel periodo erano chiuse a causa dell'emergenza sanitaria.

Sempre nella mattinata di lunedì 10 gennaio alcuni studenti degli istituti Galilei, Bernocchi e Dell’Acqua di Legnano e Maggiolini di Parabiago hanno protestato chiedendo il ripristino della didattica a distanza per le prossime due settimane in modo da far abbassare la curva dei contagi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il liceo Manzoni di Milano è stato occupato
MilanoToday è in caricamento