menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Fb Lamberto Bertolè

Foto Fb Lamberto Bertolè

Milano, in Statale installata una panchina dedicata a Vaclav Havel

Il drammaturgo e politico, primo presidente della Cecoslovacchia post-comunista, ha ora un ricordo nel cortile della Statale. Presenti la vedova e Alena Seredova

Vaclav Havel viene ricordato a Milano con una panchina installata all'Università degli Studi di via Festa del Perdono. Scomparso nel 2011, drammaturgo e poeta, dissidente cecoslovacco, fu protagonista della Primavera di Praga (1968) e coautore del manifesto Charta 77 (1977). Lottò per tutta la vita per la democratizzazione del suo Paese e fu primo presidente della Cecoslovacchia post-cortina di ferro, dal 1989 al 1992, divenendo poi presidente della Repubblica Ceca dal 1993 al 2003.

La panchina, "Havel's Place", disegnata dall'architetto Borek Sipek, amico di Havel, è stata inaugurata mercoledì 13 novembre nel Cortile della Legnaia, nel trentennale della cosiddetta Rivoluzione di Velluto che condusse alla dissoluzione del regime comunista in Cecoslovacchia. La panchina è composta da due sedie ruotate in modo che chi vi si siede si guardi per parlare, e da un tavolo di bronzo con diversi elementi simbolici, tra cui i cuori rossi. Una perfetta rappresentazione di Havel, artefice del metodo non violento e sempre disposto a dialogare, anche e soprattutto con gli avversari.

L'installazione è stata voluta dal consolato generale della Repubblica Ceca a Milano. Non è la prima: ne sono state installate in altre città, sempre in ricordo di Havel, come Barcellona o Washington. IL console Jiri Kudela ha ricordato la lotta di Havel in difesa dei diritti umani e della libertà. Alla cerimonia erano presenti anche la vedova del drammaturgo e politico, Dagmar Havlova, e la showgirl e modella ceca Alena Seredova. La Havlova, successivamente, ha visitato il Giardino dei Giusti al Monte Stella, dove dal 2013 un cippo e un albero sono dedicati al marito.

L'iniziativa è stata possibile grazie al Centro Ceco di Milano e al sostegno di Regione Lombardia, Università degli STudi di Milano, Fondazione Eleutheria, Consolato generale della Repubblica Ceca a Milano e Camic.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Cos'è la "certificazione verde" per uscire dalla Lombardia e come si ottiene

Attualità

Netflix ha ambientato una serie tv a Milano

Coronavirus

Vaccini covid, il 22 aprile partono le prenotazioni per i 60-64enni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Elezioni comunali 2021

    Il nostalgismo

  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento