menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Panettone tipico della tradizione milanese: 150 panificatori e pasticcerie aderenti

L'iniziativa a sostegno degli artigiani locali

In occasione delle festività natalizie, la Camera di commercio sostiene, tramite patrocinio, l’iniziativa di valorizzazione del panettone milanese, Happy Natale Happy Panettone promossa da Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza, in collaborazione con il Comune di Milano, prevista il 12 e 13 dicembre in streaming da Palazzo Bovara.

Diventa digitale l’edizione 2020: weekend di appuntamenti con pasticceri, maestri panificatori e chef su www.confcommerciomilano.it, i social e i canali Yes Milano. “Panettone tipico della tradizione artigianale milanese” è il logo, che vede insieme Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi, Confcommercio Milano Lodi Monza e Brianza con l’Associazione Panificatori di Milano e Province, Assofood del Coordinamento della Filiera Agroalimentare, Epam, Confartigianato Imprese, Unione Artigiani, Comitato dei Maestri Pasticceri Milanesi e Associazione dei Consumatori, per valorizzare il dolce, simbolo di Milano in Italia e nel mondo.

Dal 2003, il marchio è registrato presso UIBM - Ufficio Italiano Brevetti e Marchi. Sono circa 150 le imprese fra Milano Monza Brianza Lodi che aderiscono all’iniziativa e distribuiscono il prodotto tipico della tradizione meneghina seguendo l’apposito disciplinare; l’elenco e la mappa per la localizzazione dei panifici e pasticcerie aderenti insieme ad una presentazione del disciplinare, della ricetta e della storia, sono disponibili sul sito www.milomb.camcom.it.

Ciò che distingue il panettone tipico della tradizione artigianale milanese è il fatto di essere realizzato - seguendo il disciplinare approvato - senza conservanti, con determinati ingredienti, nelle proporzioni stabilite e seguendo le tecniche della lavorazione artigianale. Non può essere venduto oltre trenta giorni dalla data di produzione, intesa come data al termine della fase di raffreddamento e l’etichetta esterna deve riportare la data di produzione e la data di consumo consigliato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento