Area naturale dentro il Parco Agricolo, la Regione contraria

Le dichiarazioni dell'assessore

No alla trasformazione in area naturale di una fetta del Parco Sud, novemila ettari: la contrarietà espressa da Fabio Rolfi, assessre regionale all'agricoltura e ambiente di Regione Lombardia, è secca. Quest'area sarebbe infatti in gran parte coltivata, e la decisione del comitato tecnico (con 5 voti a favore e 4 contrari) minerebbe le attività di quasi 200 aziende agricole.

"Le aree naturali sono, volenti o nolenti, un vincolo per l'attività degli agricoltori che stanno già facendo tutto quanto possibile in termini di sostenibilità ambientale e che non possono perdere mercato a causa di limiti e imposizioni non compatibili con l'attività economica", ha dichiarato l'assessore chiedendo che la decisione sia rivalutata. "L'agricoltura è l'essenza di questo parco, visto che è stato istituito proprio per la sua natura rurale che funge da cintura all'urbanizzazione della città", ha proseguito.

"Auspico da parte della governance del Parco - ha spiegato l'assessore - la disponibilità ad ascoltare di più chi lavora la terra producendo cibo sicuro e di qualità per i cittadini milanesi. Parliamo peraltro di una agricoltura già sostenibile, multifunzionale, innovativa. Gli agricoltori sono i protagonisti del mantenimento ambientale e paesaggistico del Parco".

"L'auspicio - ha aggiunto - è che ci sia la volontà da parte di tutti di arrivare a una mediazione e a una nuova valutazione di quanto deliberato anche alla luce delle preoccupazioni e delle proteste in atto da parte degli agricoltori. In tal senso la Regione Lombardia esaminerà con molta attenzione richieste e istanze che perverranno, con l'obiettivo di valorizzare e non punire l'attività agricola e l'attività venatoria, questa oggi più che mai necessaria per contenere la fauna selvatica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Violenza sessuale a Milano, ragazza stuprata dal cugino del padre: "Se parli ti taglio la testa"

Torna su
MilanoToday è in caricamento