menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I due Arengari

I due Arengari

Museo del Novecento: il Comune tira dritto sulla passerella aerea

Dopo il no della Sovrintendenza le precisazioni: «Nel bando è richiesto ai concorrenti di progettare anche un'alternativa. Poi decideremo»

Il Comune di Milano intende proseguire con la passerella aerea per connettere il Museo del Novecento e il secondo Arengario. Lo rende noto Palazzo Marino pubblicando alcune precisaizioni sui "chiarimenti" della Sovrintendenza, con cui la responsabile dei beni culturali Antonella Ranaldi aveva chiarito di preferire una soluzione sotterranea piuttosto che, appunto, aerea, per collegare i due edifici: quello della sede storica del Museo e quello ora sede del Municipio 1 di Milano che diventerà il suo "continuum".

Il concorso internazionale prevedeva, nero su bianco, di progettare una «struttura di collegamento aereo tipo passerella», e che «la soluzione dovrà essere studiata in modo da (...) assicurare la migliore condizione possibile di continuità visiva tra la Galleria Vittorio Emanuele II e Piazza Diaz». Quel "corridoio prospettico" che la Sovrintendenza vede appunto messo in pericolo da una passerella aerea. 

Ma nel bando veniva in ogni caso specificata anche la richiesta di una «variante progettuale» senza collegamento fisico tra i due edifici, per «consentire una maggiore flessibilità nelle successive fasi di progettazione». Tradotto, i concorrenti al concorso avrebbero comunque dovuto prevedere un'alternativa alla passerella. Per questo motivo, il Comune di Milano ribadisce che il termine del concorso resta il 18 marzo, non vi saranno proroghe. E' stato comunque consentito ai partecipanti che hanno già depositato il progetto di rivederlo in extremis.

Del parere della Sovrintendenza, ovviamente, si terrà conto. Ma non subito, bensì «nelle fasi di sviluppo e perfezionamento del progetto di fattibilità tecnico-economica», e solo sulle «questioni riguardanti le scelte di tutela monumntale e paesaggistica». L'ipotesi della passerella aerea in via Marconi, in sintesi, non è ancora del tutto accantonata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia zona gialla: cosa potrebbe riaprire dal 26 aprile

Attualità

Netflix ha ambientato una serie tv a Milano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Elezioni comunali 2021

    Il nostalgismo

  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento