40 patti in sei mesi tra i cittadini e Palazzo Marino: come prendersi cura degli spazi urbani

Il bilancio dei primi sei mesi di "patti di collaborazione". Ecco gli interventi effettuati

Piazzale della Cooperazione dopo l'intervento

Quaranta in sei mesi. Sono i "patti di collaborazione" richiesti al Comune di Milano (metà già avviati con successo) in seguito al Regolamento sulla disciplina della partecipazione attiva alla cura dei beni urbani. Scuole, associazioni, social streets, comitati di quartiere, gruppi informali: sono di vario tipo i soggetti promotori dei patti, che si sono realizzati trasformando spazi pubblici anonimi in luoghi di socialità. 

«Con lo strumento dei patti di collaborazione - afferma l’assessore alla partecipazione Lorenzo Lipparini - abbiamo dato il via ad un cambiamento, innanzitutto culturale, che ci porta verso l’amministrazione condivisa della nostra città con la partecipazione dei cittadini. La risposta non si è fatta attendere e sono sempre di più le realtà che scelgono di promuovere insieme al Comune progetti di rigenerazione urbana e di cura nei quartieri, a cui partecipano realtà consolidate ma, sempre di più, anche gruppi informali e singoli cittadini».

Le attività sono svolte dai cittadini senza alcun contributo da parte del Comune, che ha come unico onere la copertura assicurativa per i partecipanti. A seconda dell’intervento proposto è facoltà del Comune agevolarne lo svolgimento attraverso la fornitura dei materiali necessari, come è avvenuto in occasione della ripulitura dei muri imbrattati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I patti di collaborazione hanno coinvolto molti luoghi della città, in particolare piazze e spazi verdi. Gli ultimi interventi effettuati in ordine cronologico hanno interessato via Spoleto - Venini (Municipio 2), via Reni (Municipio 2), piazzale della Cooperazione e via Abbiati (Municipio 7), piazzale Corvetto (Minicipio 4), via Espinasse (Municipio 8). A questi è da aggiungere il Cleaning Day lo scorso 28 settembre presso gli stabili di edilizia residenziale pubblica di via Nikolajevka.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autostrade, confermato lo sciopero domenica 9 e lunedì 10 agosto: le cose da sapere

  • Terrore in Duomo: uomo armato di coltello prende in ostaggio guardia giurata, arrestato

  • Disavventura per una famiglia di Milano, trova la casa delle ferie devastata e occupata

  • Milano, violenta rissa in strada: il video choc dei residenti che seguono tutto dalle finestre

  • Coronavirus, tamponi e mini isolamento per chi torna da Spagna, Grecia, Malta e Croazia

  • Milano, abbonamenti Atm: via ai rimborsi per le mensilità non utilizzate durante il lockdown

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento