rotate-mobile
Domenica, 3 Marzo 2024
Il caso / Stadera / Via Lodovico Montegani

Sgarbi difende il pavè in via Montegani (ma le ruspe lo stanno togliendo)

Il sottosegretario alla cultura: "Sarà una cosa sbagliata come il 90 per cento delle cose fatte per innovare"

Mentre le ruspe rimuovono il pavè in via Montegani (zona Stadera), come da lavori annunciati, per sostituirlo con l'asfalto, arriva la contrarietà di Vittorio Sgarbi, sottosegretario alla cultura e consigliere regionale della Lombardia. "Aspetto di vedere la documentazione, che non ho ancora visto", ha commentato Sgarbi in Transatlantico mercoledì mattina, "ma sicuramente sarà una cosa sbagliata, come il 90 per cento delle cose fatte per rinnovare". E poi ha concluso: "Mandatemi il video e la documentazione, e poi cerco d'intervenire".

I masselli di via Montegani risalgono al 1926. Si tratta di 9mila metri quadrati, rimossi per far posto all'asfalto. I lavori, che sarebbero dovuti iniziare più tardi, sono stati anticipati al 17 marzo per poter chiudere il cantiere entro la fine di settembre. Un'accelerazione di cui si è lamentato, tra gli altri, Natale Carapellese, presidente del Municipio 5. La necessità dei lavori parte da Atm, che aveva espresso il bisogno di sostituire l'armamento tramviario in quanto obsoleto, dopo più di trent'anni d'esercizio, con binari che, in alcuni punti, sono ormai dissestati.

La chiusura al traffico di via Montegani fa sì, tra l'altro, che la linea 3 del tram effettui l'esercizio da piazza Abbiategrasso a Gratosoglio, con bus sostitutivi lungo via Chiesa Rossa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgarbi difende il pavè in via Montegani (ma le ruspe lo stanno togliendo)

MilanoToday è in caricamento