Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Attualità Chinatown / Via Paolo Sarpi

Coronavirus, il Pd a spasso (e a cena) a Chinatown: "Contro ignoranza e leggende"

Iniziativa del Pd contro la "psicosi Coronavirus" che ha colpito la Chinatown meneghina

Tutti in strada, tutti insieme. Per mostrare che non c'è nulla di cui aver paura. Domenica sera i democratici di Milano si sono ritrovati in via Paolo Sarpi per una sorta di passeggiata collettiva utile per contrastare - hanno spiegato loro stessi - "le notizie sulla diffusione del Coronavirus" che "stanno scatenando una vera e propria psicosi".

Negli ultimi giorni, avevano chiarito dalla segreteria metropolitana, si è diffusa "la paura di frequentare negozi e ristoranti cinesi, con casi di intolleranza e isolamento nei confronti di persone di origine asiatica". 

"Milano - avevano sottolineato i dem - è una città che accoglie tante culture e, anche in questo caso, non vuole lasciare da sola un pezzo della sua comunità". Così domenica sera oltre cento persone si sono incontrate in Chinatown e hanno poi cenato nei vari ristoranti della zona. "Un'iniziativa nata 24 ore fa dal Dipartimento Iniziative Sociali che coordino e che è diventata realtà con la mitica Segretaria Silvia Roggiani - ha commentato un felice Alessandro Giungi -. Oltre 100 persone a passeggio per Via Paolo Sarpi. Tutte assieme per portare un po' di solidarietà alla comunità cinese che in questi giorni è oggetto di episodi di intolleranza, ignoranza e razzismo". 

"Poi la cosa bella è che ci siamo sparpagliati a mangiare in diversi ristoranti cinesi, che stanno soffrendo un drastico calo di clienti, spaventati da leggende metropolitane e ignoranza sul coronavirus - ha concluso -. Bella la comunità del Pd. Bella la nostra città".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il Pd a spasso (e a cena) a Chinatown: "Contro ignoranza e leggende"

MilanoToday è in caricamento