rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Attualità

Perché regione e comune litigano sull'aumento dei biglietti della metro

È scontro tra Regione e comune di Milano. Nessuno dei due vuole intestarsi l'aumento. Ecco come stanno le cose

Il fatto è uno solo: i biglietti della metro potrebbero costare di più nelle prossime settimane. L'entità del rincaro non è ancora stata determinata, si parla di +10 cent, ma per il momento non è ancora chiaro. Di sicuro è un ulteriore ritocco verso l'alto che si somma a quello scattato a gennaio che potrebbe portare il ticket a 2,30. Non è la sola notizia: i rincari potrebbero colpire anche i ticket di Trenord. Il condizionale è d'obbligo perché nei giorni scorsi il Pirellone ha fissato nuovi paletti per determinare i rincari.

In sintesi: la questione è in continuo divenire. Una prima sintesi avverrà solo a fine mese, dato che dall'assemblea e dal Cda dell'agenzia di bacino svoltasi ieri (2 agosto) è terminata con un nulla di fatto. Nel frattempo è scontro tra Regione e comune di Milano. Uno scambio di accuse reciproche - come quello del 2022 - perché nessuno nessuno dei due enti vuole intestarsi la responsabilità di aver aumentato il prezzo dei ticket.

"Durante la riunione, l'assessore Censi ha chiaramente confermato la volontà di Milano di aumentare i ticket, scaricando poi la palla su altri enti come Regione e Governo. In pratica - ha tuonato in una nota Samuele Piscina, consigliere comunale della Lega - il Comune vuole farla e disfarla, rigettando su altri le sue responsabilità". "Il consigliere comunale leghista Samuele Piscina non era presente alla riunione dell’assemblea dell’agenzia di Bacino, non può aver sentito le mie parole - ha risposto Arianna Censi, assessore alla mobilità -. Non ho idea chi gli possa aver riferito notizie sbagliate, ma dovrebbe stare attento alle sue fonti e magari effettuare qualche verifica, prima di prendere delle enormi cantonate". Censi ha poi detto di aver espresso la sua contrarietà all'aumento del biglietto, dichiarazione che è stata inserita a verbale. "E insieme a me si sono espressi praticamente tutti i delegati - ha aggiunto l'esponente Dem -. E comunque, per onore di verità, al momento l’unico aumento di biglietto già previsto è quello di Trenord, deliberato da Regione Lombardia, che partirà a partire dal primo di settembre, nonostante la mia richiesta di sospenderlo".

Perché i biglietti devono aumentare ancora?

Lo scorso 10 luglio la giunta di Attilio Fontana ha approvato "la delibera in merito all'adeguamento delle tariffe per i servizi di trasporto pubblico locale regionale e locali per il 2023". In breve? In Regione è stato deciso che i prezzi dei biglietti aumenteranno in base all'indice Istat. Dal Pirellone bis spiegano che si tratta di una manovra obbligata scattata "in base al regolamento regionale del 10 giugno 2014 n. 4 'Sistema tariffario integrato regionale del trasporto pubblico (art. 44 l.r. 6/2012)', le tariffe del Tpl devono essere adeguate annualmente, con decorrenza a partire dal 1° settembre dello stesso anno". Dunque Regione deciderà se ritoccare le tariffe di Trenord, mentre il comune di Milano deciderà se aumentare i prezzi dei ticket della metro.

Le aziende di trasporto pubblico, comunque, dovranno ricevere più soldi perché, proprio in base al regolamento, "in caso di mancato adeguamento o di adeguamento in misura inferiore delle tariffe, è prevista la compensazione da parte degli enti titolari dei contratti di servizio a favore delle aziende di trasporto, corrispondente al mancato maggiore introito conseguente alla mancata adozione delle tariffe aggiornate". Tradotto? Se non aumentano i prezzi dei biglietti dei treni Regione dovrà pagare di più Trenord, stesso identico schema per comune di Milano e Atm.

Sul caso è intervenuto anche Franco Lucente, assessore regionale ai trasporti: "L'adeguamento tariffario deciso con delibera regionale è un atto dovuto, normato per legge, legato agli indici Istat. Mi preme chiarire che Regione Lombardia non ha alcuna intenzione di aumentare i costi per i viaggiatori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché regione e comune litigano sull'aumento dei biglietti della metro

MilanoToday è in caricamento