Venerdì, 30 Luglio 2021
Attualità Castello / Piazza Castello

Sono iniziati i lavori per la nuova Piazza Castello

Il cantiere è iniziato nella giornata di giovedì 8 luglio con la posa delle cesate attorno alla piazza

Gli operai al lavoro (foto Maran/Fb)

Sono iniziati i lavori per cambiare volto a Piazza Castello a Milano. Nella giornata di giovedì 8 luglio sono state posate le prime cesate attorno allo spazio davanti al complesso fortificato. Nelle prossime settimane, invece, inizieranno le demolizioni sull'area. Il fatto è stato reso noto da Palazzo Marino con una nota.

Il nuovo volto della piazza (una volta ultimato) costerà poco meno di 10 milioni di euro e porta le firme degli architetti Genuizzi, Strambio, Banal e Ragazzo. Il progetto era stato presentato nel 2017 e nel corso degli anni è stato adattato alle richieste della Soprintendenza. Fino a dicembre 2019, una manciata di mesi prima dello scoppio della pandemia, la giunta prevedeva di avviare il cantiere entro il 2021, ma causa dell'epidemia da covid l'iter ha subito qualche ritardo.

"Dopo un articolato lavoro con la Soprintendenza che ha consentito di rendere il progetto più verde e armonioso, come previsto da cronoprogramma, partono i lavori per la valorizzazione di una piazza simbolo della città, luogo d’accesso al parco Sempione e punto d’arrivo del percorso pedonale più esteso dalla città - ha spiegato l’assessore all’Urbanistica Pierfrancesco Maran -. Piazza Castello non sarà solo un biglietto da visita per i tanti turisti che torneranno a visitare il centro, ma vuole diventare un nuovo luogo vissuto da tutti i milanesi. Anche questo intervento fa parte della strategia delle piazze che negli ultimi dieci anni ha visto la realizzazione di almeno 80 interventi diffusi nei quartieri".

Come cambierà Piazza Castello

La nuova piazza dialogherà con quella dentro il Castello, diventando quasi un'estensione naturale del Parco Sempione tra pietre, calcestre e nuovi filari di alberi. Non solo, il nuovo spazio sarà molto più ombreggiato dato che saranno piantati 184 alberi, disposti lungo tre filari. L'asfalto quasi scomparirà: la pavimentazione sarà in beola e granito, con ampi spazi in calcestre (il progetto iniziale prevedeva quasi solamente l'utilizzo del pietrisco). 

Il cronoprogramma dei lavori

Dal Comune hanno spiegato che "l’intervento verrà realizzato per fasi in modo da ridurre l’impatto sulla vivibilità dell’area", e nei primi mesi riguarderà solo l'area in corrispondenza di via Lanza e l’area di via Beltrami. Come indicato dalla Soprintendenza, la pavimentazione centrale verrà rifatta in Granito Bianco di Montorfano con inserti in Beola grigia, nel solco della tradizione milanese e in contrasto con le fasce esterne limitrofe agli edifici, già realizzate in asfalto. Il passaggio centrale sarà a sua volta suddiviso in un percorso caratterizzato da ampi tappeti in cubetti di granito, affiancati da settori laterali pavimentati in lastre di grandi dimensioni. Le fioriere e le panchine presenti oggi in Largo Beltrami verranno in parte ricollocate nella piazza tattica di via Toce, mentre le restanti saranno successivamente posizionate in altre zone della città.

In autunno l’intervento si sposterà ai lati di piazza Castello, dove verranno realizzati tre filari di alberi, a integrazione di quelli già presenti, con la sostituzione di un piccolo gruppo di lagestroemie con alberi di maggior pregio e dimensione. La continuità dei filari, posti a forma di "mezzaluna", si interromperà solo in corrispondenza dei punti di attraversamento, allo scopo di mantenere invariate le vedute del Castello Sforzesco dalle principali vie di accesso (oltre alla centrale via Beltrami, anche in corrispondenza di via Lanza, Minghetti, Ricasoli e Stella). In tutto verranno piantati 184 esemplari tra aceri ricci, tipici del bosco pedemontano lombardo.

Verranno inoltre riqualificati i viali che recingono il Castello Sforzesco lungo Foro Bonaparte: l’asfalto lascerà posto alla nuova pavimentazione continua in calcestre a richiamare la naturalezza di Parco Sempione. Anche le aiuole verranno riqualificate ed arricchite con arbusti ornamentali negli angoli maggiormente esposti a rischio di calpestio. I lavori di questo primo lotto di interventi, per un importo complessivo di 5,5 milioni di euro, dureranno complessivamente circa 500 giorni e non determineranno modifiche alla viabilità. Il secondo lotto dei lavori, che completerà il progetto intervenendo su largo Cairoli, verrà realizzato in una fase successiva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sono iniziati i lavori per la nuova Piazza Castello

MilanoToday è in caricamento