Piazza "intitolata" a Sfera Ebbasta, il sindaco si difende: "Marketing, ne hanno parlato tutti"

Ghilardi, sindaco di Cinisello, spiega la scelta di dedicare una piazza al trapper. Il suo post

Sfera e il sindaco

Nessun passo indietro. E difesa a oltranza. Giacomo Ghilardi, sindaco di Cinisello Balsamo, non rinnega la sua idea - messa in pratica nei giorni scorsi - di dedicare, in maniera temporanea, una piazza della cittadina milanese a Gionata Boschetti, meglio noto come Sfera Ebbasta, il trapper che a "Ciny" ci è nato. Dopo le polemiche, tante tantissime, il primo cittadino ha preso - immaginariamente - carta e penne e ha scritto un lungo post su Facebook ai suoi cittadini per far capire il perché di quella mossa. 

"Ormai mi conoscete, sono abituato a metterci la faccia fino in fondo. È proprio in un momento di pausa dal lavoro, provo a mettere un po' di ordine e a condividere con voi un pensiero sulla campagna di marketing legata al rapper Sfera Ebbasta, che in questi giorni ha fatto parlare tanto, non solo in città ma nel Mondo. Proprio perché c'è stata un grande eco dal punto di vista mediatico e di marketing territoriale, possiamo dire, piaccia o no, che l’obiettivo di questa campagna è stato raggiunto. Ci sono sempre molti modi di comunicare la propria opinione. Se alcuni hanno espresso il loro parere in maniera civile, altri sono scaduti nelle offese e nella maleducazione. Addirittura alcuni giornali, per fortuna pochissimi, con l’unico intento di fare lo scoop, hanno scritto notizie totalmente inesatte. L’allestimento è temporaneo, come ampiamente detto in ogni nostro comunicato e come anche motivato dalla legge che vieta la dedica ad una via o una piazza ad una persona non deceduta da almeno 10 anni", ha scritto Ghilardi.

"Abbiamo in questi anni dedicato parchi gioco e luoghi della città a Don Gnocchi, Maria Cristina Cella, Falcone e Borsellino, il Carabiniere Giacomo Sessa, lo faremo con Carlo Alberto Dalla Chiesa. È su questa linea che è mia ferma intenzione proseguire. Pertanto, tra qualche settimana, così come è stata collocata, la targa verrà riposta nel cassetto, per la contentezza di una parte e per il dispiacere di molti, anche commercianti, che mi hanno addirittura chiesto di lasciarla. Questo fa capire quante persone siano state richiamate a visitare il luogo", ha continuato.

"Con questa installazione, Sfera ha deciso di omaggiare la sua città di origine. L'intervento si motiva con il lancio del suo nuovo disco, e l'artista è voluto partire simbolicamente proprio da Cinisello Balsamo, dove tutto è cominciato. Un attimo dopo, l'immagine dell’artista cinisellese era in tutte le piazze famose nel mondo: New York (Times Square), a Berlino, a Londra, a Milano.
E’ innegabile che la nostra città abbia avuto un’opportunità importante di farsi conoscere nel mondo e così è stato. Indipendentemente dai gusti musicali, si sta parlando del cantante più in voga del momento. E a testimoniarlo il fatto che in un giorno ha già conquistato il Disco d'oro e raggiunto il record della canzone italiana più ascoltata di sempre nelle prime 24 ore", ha fatto notare il sindaco. 
 
"Non siamo di fronte a un encomio civico. Peraltro quest’anno, con orgoglio, la nostra prestigiosa onorificenza l'abbiamo attribuita a medici, infermieri e personale ospedaliero. Si tratta di una mera iniziativa di marketing: di promozione del nuovo album per l'artista e di valorizzazione territoriale per Cinisello Balsamo, che abbiamo accolto con piacere quando ci è stata proposta, con l'intento di riconoscere l'affetto per la città d'origine di un personaggio che oggi è famoso nel mondo. Un cinisellese", ha concluso. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, file e corse per le scarpe della Lidl (comprate a 12.99 e già in vendita a 200 euro)

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

Torna su
MilanoToday è in caricamento