Attualità Bicocca / Viale Giovanni Suzzani

La palestra di Milano con le docce miste uomini e donne: "Per il politicamente corretto"

La denuncia del consigliere Massimiliano Bastoni, che riprende le segnalazioni dei cittadini

La foto diffusa da Massimiliano Bastoni

Docce miste, spogliatoi senza divisioni. Succede alla piscina Suzzani di Milano, come denunciato dal consigliere comunale e regionale della Lega, Massimiliano Bastoni, che spiega di aver ricevuto numerose segnalazioni e parla di "imbroglio unisex imposto agli utenti". 

"Mi segnalano che la recente ristrutturazione degli spazi delle docce e degli spogliatori ha visto l’eliminazione della suddivisione tra uomini e donne provocando non propri problemi di utilizzo promiscuo e imbarazzo", racconta l'esponente del Carroccio, facendo sempre riferimento alle lamentele ricevute da chi frequenta il centro sportivo, che è gestito da Milanosport e che effettivamente negli ultimi tempi è stato interessato da una serie di lavori. 

“Gli spogliatori delle squadre di nuoto, non interessati dalla riqualificazione, hanno mantenuto la distinzione tra i sessi mentre le nuove aree sono all’insegna del politicamente corretto", rincara la dose Bastoni. Che poi sottolinea come questa scelta non tenga conto "delle conseguenze e della sensibilità delle utenti". 

"Si tratta di una operazione subdola che impone l’imbroglio unisex agli utenti con lo scopo dichiarato di rompere ogni corrispondenza tra l’identità sessuale biologica e la strutturazione della personalità, e che di conseguenza destabilizzano i milanesi, in particolar modo - conclude il consigliere - i ragazzi che frequentano i corsi di nuoto, modificando la stessa antropologia umana”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La palestra di Milano con le docce miste uomini e donne: "Per il politicamente corretto"

MilanoToday è in caricamento