rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Turismo

Concerti in igloo, cani da slitta e sci: l'inverno in Lombardia

La Regione ha lanciato la sua campagna per la stagione invernale: cosa offre il territorio attorno a Milano

Dove sciare vicino a Milano? In Lombardia sta per partire la stagione invernale e le basse temperature di questi giorni ce lo ricordano. Nei 27 comprensori montani della regione, che contano su 467 piste da sci, 324 km di piste di fondo e 14 snowpark è tutto pronto. E secondo l'assessore regionale al Turismo Lara Magoni "sarà sicuramente un inverno straordinario".

Per presentare tutto ciò che offrono le montagne della regione, sono allestiti dei temporary store nella stazione Centrale di Milano (dove il punto resterà aperto anche per tutto il 2023), a Torino Porta nuova, a Venezia Santa Lucia e a Napoli Centrale. Nel frattempo sono state presentate le maggiori novità in una conferenza stampa nella sede della Regione che, "dopo il bando da 25 milioni dello scorso anno", approverà a breve "in giunta un altro investimento da 30 milioni" per le strutture ricettive.

La stagione invernale in Lombardia

Le iniziative dei vari comprensori sono tante e diverse: gite con i cani da slitta in Valtellina, corsi gratuiti di sci (maestro, attrezzature) per i bimbi in Val Palot, ciaspolate, mercatini di Natale, terme e persino Paradice Music, che prevede concerti a 2.600 metri in un gigantesco Igloo da 200 posti sul ghiacciaio Presena dal 5 gennaio al 25 marzo. E poi i treni della neve di Trenord, con tariffe che includono biglietto andata e ritorno del treno, trasferimento sulle piste e skipass.

"Il turismo per essere competitivo deve sempre migliorare e per fare questo - ha spiegato il governatore Attilio Fontana - bisogna avere il coraggio di investire". "Voglio rassicurare che ci saranno più risorse per il turismo" ha aggiunto la ministra del Turismo Daniela Santanchè, che si è complimentata per quanto ha fatto la Regione nel settore e ha rivelato il risultato di uno studio del ministero secondo cui quello che manca alla Lombardia è una "identità riconoscibile".

"Regione Lombardia ha riconosciuto nel turismo - ha sottolineato il presidente Attilio Fontana - uno degli asset principali per il suo sviluppo. E tale e tanta è la nostra attenzione per questo comparto fondamentale della nostra economia che investiamo risorse, energie, strutture per fare in modo siano sempre le migliori".

"Nelle scorse settimane, con il tour 'Aree Interne' - ha proseguito il governatore - ho visitato molti dei luoghi protagonisti di questo inizio della nuova stagione turistica invernale e il nostro sostegno concreto ha permesso a molte di esse di presentarsi con impianti rinnovati e più efficienti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concerti in igloo, cani da slitta e sci: l'inverno in Lombardia

MilanoToday è in caricamento