Catering speciale al banchetto di nozze: infermieri scelgono le pizze di Pizzaut

Il team di ragazzi speciali di Nico Acampora è stato messo in ginocchio dal coronavirua: l'apertura del loro locale era fissata in primavera (in pieno lockdown)

I ragazzi di PizzAut (foto Fb)

Come infermieri hanno lottato in prima linea contro il coronavirus e ora, al loro matrimonio, aiuteranno chi è stato messo in ginocchio dall'agente patogeno arrivato dalla Cina. I ragazzi di Pizzaut — che avrebbero dovuto aprire il loro locale a Cassina de' Pecchi proprio in primavera (in pieno lockdown) — sforneranno pizze al banchetto nuziale di due infermieri.

Sull'identità degli sposi c'è massima riservatezza: entrambi hanno chiesto di rimanere nell'anonimato. L'unica notizia trapelata attraverso MonzaToday è che i due si sposeranno in autunno nel milanese e credono fermamente nel progetto lanciato da Nico Acampora. 

“Siamo emozionatissimi — ha commentato il fondatore del progetto Acampora —. È una notizia che ci ha riempito il cuore. Quello stesso giorno avevamo in programma un altro evento ma, grazie alla sensibilità dell’azienda che ci aveva contattato, siamo riusciti a cambiare data e a garantire la nostra presenza a due sposi”.

Per la famiglia di PizzAut questo è un modo per ringraziare gli infermieri che durante la pandemia hanno lavorato senza sosta. “Lo facciamo con immenso amore e gioia. Siamo onorati di poter partecipare e servire le nostre pizze al matrimonio di due professionisti che, come molti altri, non si sono risparmiati durante i mesi del lockdown. Siamo già al lavoro per rendere speciale il giorno più bello della loro vita”.

La battaglia di Nico Acampora

Ma in realtà sono stati i due sposi a riempire di gioia i ragazzi. “In questa estate in cui non sono mancati episodi di discriminazione nei confronti di persone autistiche finalmente arrivano anche gesti belli e carichi di amore”. L’ennesima occasione per i ragazzi di PizzAut per dimostrare le loro capacità e la possibilità di costruirsi un futuro in totale autonomia, anche dal punto di vista lavorativo. Questa la battaglia che da anni porta avanti Nico Acampora che nelle scorse settimane ha manifestato a Roma con i i suoi ragazzi per sollecitare mondo della politica a sostenere le start up come quella di PizzAut che favoriscono l’inserimento lavorativo a persone con disabilità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Fontana: "Milano rimane zona rossa. Governo vuole mantenerla fino al 3 dicembre"

Torna su
MilanoToday è in caricamento