menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiusi per il coronavirus ogni giorno portano pizze e dolci agli ospedali: la storia

Solo mercoledì 140 pizze sono state consegnate al Piccolo Cottolengo Don Orione

Centinaia di pizze e dolci agli ospedali e alle strutture assistenziali e sanitarie della città. È l'iniziativa della panetteria Boutique del Pane e della pizzeria Capatosta che nella giornata di mercoledì 22 aprile hanno donato 140 pizze al al Piccolo Cottolengo Don Orione, di cui sono ospiti persone, anche molto giovani, affette da gravi disabilità.

sanitari ringraziano

(I sanitari del Cottolengo, completamente bardati, salutano dalle finestre)

Altri prodotti da forno e altre pizze erano state già state consegnate nei giorni scorsi in altri nosocomi come il Niguarda e il San Carlo di Milano e l'Humanitas di Rozzano. Il senso del gesto lo spiega uno dei volontari che affianca panettiere e pizzaiolo nella loro missione quotidiana: "Un po' non vogliamo perdere il vizio del lavoro - scherza - e un po' vogliamo, nel nostro piccolo, dire grazie a medici, infermieri e operatori sanitari che ogni giorno rischiano la propria incolumità per salvare delle vite".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Attualità

È stato creato un giardino zen in pieno centro a Milano

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    La Lombardia spera di tornare gialla: cosa cambia

  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento