Il portavoce dei Sentinelli di Milano: "Io insultato e minacciato per un post"

Luca Paladini ha raccontato come una sconosciuta lo abbia aspettato sotto casa dopo un suo commento su Facebook

Luca Paladini (foto Andrea Cherchi)

Alle 6.55 del mattina una sconosciuta mi aspettava fuori dal portone di casa. Mi ha insultato e velatamente minacciato. Tutto per un post su Facebook. Questo il racconto di Luca Paladini, portavoce dei Sentinelli di Milano, su quanto gli è successo martedì 10 novembre.

Insulti omofobi per un post su Facebook

"Sto andando a lavoro - ha scritto Paladini sui social -.  Ma il buongiorno appena messo piedi in strada è stato a dir poco singolare. C'era una ragazza (che non conosco) che mi aspettava fuori dal portone di casa. Alle 6.55 del mattino. E no non è uno scherzo. E no non so come mai potesse avere il mio indirizzo".

"Insulti (ovviamente in larga parte omofobi) - continua Paladini - qualche minaccia velata e l'invito a smettere di fare 'terrorismo' perché è anche per colpa mia se il suo negozio è chiuso e rischia di fallire. A parte avermi scambiato per Giuseppe Conte per il peso politico o Chiara Ferragni per la capacità di influire, mi ha molto colpito (anche perché in vita mia una cosa del genere non mi era mai capitata) le modalità con le quali è avvenuta questa contestazione. (...). Mi ha colpito molto anche il fatto di aver individuato in uno che ha come massima responsabilità lo scrivere dei post su Facebook il target della sua rabbia".

"Insomma - ha concluso l'attivista - sono al momento più sorpreso che spaventato, più basito che impaurito. Chi mi conosce sa che in passato ho vissuto mesi molto complicati legati a delle minacce che hanno investito anche mio ambito famigliare. Ma questa cosa è diversa. Qui nessun profilo fake. Nessun coniglio da tastiera. Nessuna voglia di nascondersi. Anzi. Ma da che ora mi aspettava? Cosa mai può aver ingigantito nella sua testa il mio (non) ruolo? Come sapeva dove abitavo?".

Dopo la pubblicazione del racconto di Paladini su Facebook, i Sentinelli hanno voluto commentare così l'episodio: "Finché la politica continuerà a nascondersi dietro alla strategia dello scarica barile, a pagarla sarà sempre chi con coraggio decide di metterci la faccia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Fontana: "Milano rimane zona rossa. Governo vuole mantenerla fino al 3 dicembre"

Torna su
MilanoToday è in caricamento