rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Attualità

Coronavirus, c'è il primo parlamentare contagiato: è il lombardo Claudio Pedrazzini

È stato individuato il perimetro dei soggetti entrati in contatto con l'onorevole

Il deputato lodigiano del gruppo Misto (area Cambiamo di Toti) Claudio Pedrazzini, di Lodi, è risultato positivo al test del coronavirus. Si tratta del primo parlamentare positivo. "Sto bene, solo qualche linea di febbre" ha detto Pedrazzini, contattato dall’Adnkronos.

Pedrazzini ha informato gli uffici di Montecitorio. A quel punto la Camera si è messa in contatto con le autorità sanitarie competenti e, in base ai criteri stabiliti dal Ministero della Salute, è stato individuato il perimetro dei soggetti che possono ritenersi entrati in "contatto stretto" con il parlamentare positivo.

Coronavirus, il parlamento oggi riparte con meno deputati e a distanza di sicurezza

Tra questi deputati che sono stati a stretto contatto con Pedrazzini, a quanto si apprende, ci sono alcuni deputati che siedono vicino a Pedrazzini nelle sedute dell’aula di Montecitorio. L'Autorità sanitaria è in contatto con i soggetti in questione, mentre la Camera ha comunicato ai deputati interessati che per loro non sarà possibile partecipare alla seduta di oggi 11 marzo.

L'aula della Camera è convocata per mercoledì alle 11,30 per la relazione del governo sulla richiesta di scostamento del deficit. Si riunirà anche l'aula del Senato, sempre per votare lo scostamento. Solo dopo il via libera dei due rami del Parlamento il governo potrà varare, in deficit, le misure economiche a sostegno di famiglie e imprese per far fronte all'emergenza coronavirus.

Dopo che tutto il Paese è diventato zona protetta e dopo l'ordinanza della Regione Lazio che obbliga alla quarantena chi arriva dalla Lombardia e dalle 14 province interessate, non è chiaro quale sarà il numero di presenze in Aula.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, c'è il primo parlamentare contagiato: è il lombardo Claudio Pedrazzini

MilanoToday è in caricamento